• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.499 visite

Tremore delle mani: cause e rimedi di un disturbo molto diffuso

Il tremore delle mani è una situazione molto diffusa che colpisce sia persone sane che persone affette da una patologia. Il punto è che nell’accezione comune, quando vediamo una persona alla quale tremano le mani, nella maggior parte dei casi pensiamo al morbo di Parkinson, una patologia grave che però molto spesso non ha nulla a che vedere con la situazione percepita.

E dunque? Come distinguere il tremore “normale”, sano che dipende da stress, ansia e nulla a che vedere con la patologia, dalle situazioni più serie? Distinguere i sintomi e classificare anche con autodiagnosi il disturbo, può aiutare a superare timori, angosce o semplici imbarazzi. E intraprendere il percorso giusto per eliminare o curare il disturbo.

 

Leggi anche : Pressione bassa: i sintomi che annunciano il collasso

 

Perchè le mani tremano

Il tremore alle mani è causato da una contrazione alternata di alcuni gruppi muscolari opposti, cioè antagonisti, fra di loro. Spiega Walter Troni neurologo della Clinica Fornaca –  “spesso si tratta di un movimento involontario ritmico, oscillante delle mani e/o del capo, di natura benigna che può facilmente essere distinto dal tremore parkinsoniano”.
Quello delle mani è il tremore più diffuso; può colpire giovani ed anziani .

 

I 5 tipi di tremore delle mani

 

La medicina ha catalogato 6 tipi di tremore delle mani. E solo alcuni di questi sono l’espressione di una malattia.

Tremore a riposo
E’ forse il più preoccupante perchè è il classico esempio di morbo di Parkinson. Cioè si manifesta nella sua massima forma quando i muscoli sono a riposo e si attenua invece quando quel muscolo è protagonista di un movimento volontario o durante il mantenimento di una postura.

Tremore d’azione
E’ il più normale che esiste e non deve destare alcuna preoccupazione. E conseguente ad una contrazione volontaria dei muscoli e può manifestarsi sia durante un movimento volontario complesso (si parla di tremore cinetico) che per contrazione continua di una parte del corpo (per esempio un braccio) nel mantenere una certa posizione fissa (si parla di tremore posturale)…….

 

Leggi anche: Morbo di Parkinson: gli 11 sintomi per scoprirlo in tempo

( segue)….

 

Tag:
Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}