• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

30.629 visite

Stanco senza motivo? 6 cause possibili

La tiroide pigra, una dieta troppo rigida, infezioni urinarie, la fibromialgia, l’anemia, troppo caffè, intolleranze alimentari: ecco le origini della stanchezza cronica.

Avete dormito perfino più del solito, non è un periodo particolarmente faticoso al lavoro, non vi pare di avere particolari problemi di salute. Eppure continuate ad avere sempre tanto sonno, sbadigliate come foste reduci da chissà quali stravizi notturni, di giorno sembrate zombie.

Com’è possibile? Ci sono diversi possibili motivi che possono giustificare questo vostro sentirvi sempre stanchi. Ne abbiamo individuati 6.

1) Un’infezione latente alle vie urinarie – In alcuni casi, la spossatezza può essere un segnale di un’infezione urinaria in corso. Tenete d’occhio due possibili indizi rivelatori che potrebbero confermare la diagnosi: dolore e una sensazione di bruciore quando urinate. In questo caso, un semplice esame delle urine basta a chiarire la situazione.

2) Una dieta troppo rigorosa – Se non si mangia a sufficienza, l’organismo non può che risentirne. E il corpo è sempre stanco. Insomma, se state seguendo una dieta, meglio parlarne con il medico: probabilmente è tarata male, troppo ipocalorica. Avete bisogno di una dieta più adatta a voi.

3) Un’intolleranza alimentare – In alcuni casi, quando non si tollerano certi cibi, uno dei segnali principali è proprio una costante astenia. Parlatene con il medico di fiducia, potrebbe consigliarvi di correggere la vostra alimentazione quotidiana o sottoporvi ad analisi ad hoc.

4) Troppo caffè – Quando ci si sente stanchi, la prima reazione è di mettere mano a qualche tazzina di caffè in più rispetto al solito. Sbagliato: un’overdose di caffeina aumenta la sensazione di debolezza e astenia.

5) La tiroide è “pigra” – La debolezza costante e apparentemente ingiustificata è uno dei campanelli di allarme dell’ipotiroidismo, quella condizione per cui la tiroide è “pigra”, lavora poco. Nulla di particolarmente preoccupante: basta diagnosticarla con precisione, per trattarla con i farmaci specifici. Consiglio: in particolar modo le donne dovrebbero sottoporsi periodicamente – ogni 2-3 anni – a un test per verificare la salute della tiroide (lavora poco?, lavora troppo?) e individuare tempestivamente il problema.

6) Russare di notte – Quando non è un fenomeno sporadico o legato a situazioni particolari (raffreddore, qualche stravizio a cena…), il russamento notturno può rappresentare una fonte di disturbo del sonno di chi russa molto seria. Risultato: il mattino dopo ci si sente addosso una stanchezza che sembra insostenibile.

7) La fibromialgia –  La fibromialgia  è una malattia reumatica classificata tra i reumatisti extrarticolari come la periartrite e la borsite, colpisce prevalentemente le donne e si manifesta con dolori ai muscoli ed alle ossa diffusi  che si accompagna ad irrigidimenti e contratture. E’ associata ad un senso di stanchezza generale (per questo viene chiamata anche la malattia di Atlante, dal nome del personaggio mitologico che teneva sulle spalle il peso del mondo) e, meno frequentemente a colon irritabile, emicrania, depressione e sbalzi d’umore, tutti sintomi diversi che confondono le acque.

8) L’anemia – L’anemia da carenza di ferro incide in modo negativo sulla formazione di globuli rossi, i portatori di ossigeno nel sangue. Meno portatori di ossigeno,forniscono meno ossigeno ai tessuti che quindi si stancano prima. Ecco come si spiega la stanchezza cronica.


Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}