• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

5.831 visite

Come diventare simpatici in 15 mosse

La simpatia suscita la risata e la risata, diceva il musicista Viktor Borge, è la distanza più beve tra due persone.
Ma cos’è la simpatia? Chiunque ha il suo metro e la sua personale definizione di simpatia. Di certo però siamo tutti consapevoli che la simpatia unisce, l’antipatia separa; la simpatia va a braccetto con l’empatia, cioè con il sentimento che suscita vicinanza, complicità, adesione e non va d’accordo con la rigidità, la freddezza, la diffidenza.
Agli occhi della donna poi, la simpatia è essere divertenti e molti uomini sanno che saper divertire una donna significa averla già mezzo conquistata.

Ma simpatici si nasce o si diventa? E’ una dote naturale o si può imparare? E come si fa a diventare simpatici?
Un libro recente scritto da Francesca Radaelli dal titolo “ Come essere divertenti e piacere agli altri” si occupa dell’argomento con una serie di indicazioni e consigli che forse possono essere di qualche utilità.
Lei, l’autrice sostiene che “ridere insieme crea simpatia e complicità reciproche, questo è innegabile. Ed è inoltre importantissimo per instaurare rapporti positivi con gli altri. Spesso infatti tutto ciò di cui abbiamo bisogno, per spazzare via ansie, preoccupazioni e imbarazzi, è semplicemente una bella risata. “

 

Leggi anche: Come capire se chi fa ridere è anche intelligente

 

E confessa: “personalmente, ho scoperto che è proprio questa una delle cose che cerco negli altri: che siano capaci di farmi ridere. Proprio la leggerezza, la capacità di divertirsi e di trovare il lato buffo di ogni cosa sono doti sempre più fondamentali, oggi, per evitare di farsi schiacciare dal peso della noia e dello stress. Per questi motivi sono proprio le persone divertenti, ironiche, capaci di far ridere, quelle più apprezzate in assoluto. Essere spiritosi permette di essere simpatici e popolari tra gli amici, di fare una buona impressione sul lavoro e spesso di “fare colpo”, soprattutto sulle donne”.

Ma qual è l’arma segreta che permette di far ridere gli altri e di risultare divertenti?  Certo, la comicità è innanzi tutto un dono di natura, su questo non ci sono dubbi. Però è anche vero che un po’ di umorismo si trova in ognuno di noi. Si tratta solo di trovare il modo di tirarlo fuori. “

 

A che serve la simpatia

Ma prima di addentrarsi sui modi per diventare simpatici, chiediamoci a che serve e se avvero nella società ipertecnologicia e frenetica di oggi  svolge ancora una funzione nelle relazioni tra le persone.

Gli psicologi sembra non abbiamo dubbi nel  rispondere affermativamente. per 4 ragioni:

  1. Sviluppo delle relazioni interpersonali. Con chi è simpatico c’è più probabilità di instaurare contatti abituali e rapporti duraturi.
  2. • Avvicinamento da attrazione. Nel formulare giudizi su un’altra persona e nell’accordare il consenso siamo influenzati dalla simpatia. Accade a scuola, sul lavoro, negli ambulatori medici, nei tribunali, nella comunicazione attraverso i media, ecc.
  3. • Insegnamento-apprendimento. Chi è simpatico diventa più facilmente
    modello da imitare e i suoi insegnamenti hanno più probabilità di venire ascoltati e ricordati. La simpatia è di particolare aiuto per tramandare arti e professioni (es. chirurgia) in cui si impara soprattutto per
    imitazione.
  4. • Clima costruttivo. In famiglia, tra amici, nelle organizzazioni la simpatia porta con sé più produttività e più soddisfazione.

 

I 15 consigli per diventare simpatici

Facile a dirsi . Ma come si fa?

 

(segue)

Leggi anche: Perchè ridere fa anche bene alla salute

 

Tag:
Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}