• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

680 visite

Salute: ecco perchè 6 malati su 10 non guariscono mai

La salute degli italiani complessivamente migliora ma nonostante tutto 6 italiani su 10 sono malati e non guariranno praticamente mai perchpè fanno parte della cosiddetta popolazione malata cronica.

Il dato, apparentemente contraddittorio è invecve lo specchio di uno stato di salute generale nel quale diminuiscono le morti e dunque la virta m edia si allubnga, ma aumentano i apzienti affetti da patologie ormai conocuissate che sono 24 milioni su una popolazione din60 milion di cui la metòà hanno più di una malattia cronica.

A fornire questi dati è la SIMI , la società italiana di medicina interna che si riunisce a congresso per analizzare questa sfaccettata realtà italiana.

“Ai medici internisti è richiesto di avere una visione d’insieme, olistica, di mettere sempre al centro il paziente, non la patologia, con le sue problematiche di salute ma anche con i suoi bisogni e fragilità – spiega il Professor Antonello Pietrangelo, Presidente della SIMI – Basti pensare ai pazienti complessi, multipatologici ed in politerpia, nei quali si assiste ad un effetto domino in cui le patologie si complicano l’una con l’altra, uno scenario clinico per il quale non vi sono a disposizione linee guida validate; tutto ciò accresce le difficoltà diagnostiche e terapeutiche. Sempre più spesso è richiesto l’intervento di un team multispecialistico in cui il medico internista, proprio per la sua visione d’insieme, può svolgere un ruolo di coordinamento fondamentale.”

 

Leggi anche: Mal di testa:  ecco quando e perchè diventa cronico

 

Il miglioramento complessivo delle condizioni di salute, l’aumento della sopravvivenza (in Italia la speranza di vita alla nascita è tra le più alte d’Europa: 79,6 anni per gli uomini e 84,4 per le donne e il conseguente progressivo invecchiamento della popolazione (il 21,2% della popolazione è over 651) fanno emergere il peso sociosanitario ed economico delle patologie cronico-degenerative. Oggi, infatti, rappresentano le principali cause di morte, morbilità e di perdita di anni di vita in buona salute e sono spesso presenti contemporaneamente nello stesso individuo, imponendo anche una profonda modificazione dello scenario di cura e della presa in carico dei pazienti che ne sono affetti.

 

 

La classifica delle malattie delle donne e degli uomini in Italia ( segue)….

Tag:
Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}