• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

811 visite

Rientro dalle vacanze: come tornare alla routine ed essere felici

Passate le vacanze si  torna alla routine quotidiana dopo le vacanze e per molti di noi può essere faticoso se non deprimente  passare dai silenzi ad alta quota  o dallo sciabordio delle onde del luogo in cui eravamo in vacanza, al tran tran di tutti i giorni fatto di sveglia-colazione-ufficio-pausa pranzo-casa-cena-letto.

La questione deve aver assunto dimensioni planetarie se ha convinto una laurea in Teologia al King’s College di Cambridge, nonché esperta commentatrice sui quotidiani inglesi in materia di spiritualità a scrivere un libro dal titolo “21 rituali per cambiare la tua vita”.

Lei si chiama Theresa Cheung ed ha sintetizzato la formula della ritrovata felicità anche nella routine con questa ricetta: basta prestare attenzione ad alcune attività quotidiane e attribuire loro un significato personale per 21 giorni, magari uno di più, ma mai uno di meno.

 

Leggi anche: Vacanze finte: come vincere la sindrome d rientro

 

Perché 21 giorni? Perchè – sostiene – è il periodo minimo affinchè le abitudini si  consolidino a livello cerebrale e trasmettano serenità ed energia positiva.

Una bufala? Può anche darsi ma, pedigree a parte dell’autrice, se così fosse  i suoi 5 principali consigli sul potere benefico dei rituali nella ruotine quotidiana non avrebbero avuto così tanto successo da  spingere il suo libro in vetta alle classifiche dell’editoria britannica.

Da dove cominciare dunque? I Consigli più importanti che Cheung si sente di lanciarci, come si trattasse di una ciambella di salvataggio mentre stiamo già annaspando nel mare della quotidianità, nostalgici delle vacanze finite, sono cinque . Eccoli.

 

Cambiare dal mattino

Bisogna cominciare dal risveglio di buon’ora. Diversi studi dell’Università di Toronto, pubblicati sulla Harvard Business Review, citati da Cheung confermano che esiste una correlazione tra svegliarsi presto e realizzare i propri sogni della vita. Dunque anticipiamo il risveglio di qualche minuto al giorno fino ad assecondare i ritmi biologici dell’organismo ed essere più produttivi durante la giornata.

 

Stretching fra le lenzuola

Il secondo consiglio è  quando siamo ancora sotto le lenzuola. Fare stretching o esercizi isometrici (cioè contrarre i muscoli). Per esempio tonifichiamo i glutei contraendoli per 10 secondo e poi rilasciamoli per una decina di volte. E, raccomanda Cheung, tenersi lontano dal cellulare fino a quando la routine e la colazione non siano state completate.

 

Leggi anche: Quale menu al rientro dalle ferie

 

Respirare è come mettere il turbo

Nuove energie si conquistano anche con …….

 

 

(segue)

Tag:
Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}