• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

465 visite

Palestra, tutti gli eredi del Pilates che fanno tendenza

Striding, Zumba, Pump e Pole dance: le ultime novità del fitness

Dimenticatevi tutto (o quasi) quello che sapevate sul fitness e la palestra. Sì, perché le discipline destinate ad andare per la maggiore nei prossimi mesi sono destinate ad archiviare i grandi classici della palestra come lo step, lo spinning, l´aerobica, i pesi… Perfino il Pilates, che tuttora vanta schiere di seguaci, sembra sul punto di passare in secondo piano. Cedendo il passo ad attività dai nomi brevi e accattivanti, sempre rigorosamente esotici.
Ma vediamo di passare in rassegna le specialità che, secondo gli esperti, furoreggeranno nelle palestre di tutta Italia a partire dal prossimo autunno.

 

Leggi anche: Fitness in casa: 12 esercizi da fare in casa con semplici elastici

 

 

Pump e Zumba
Nelle palestre italiane ormai è tempo di: Pump, Zumba, Pole dance, Striding, Qi Gong, Jiu jitsu brasiliano. A illustrare le attività sportive che vanno per la maggiore tra i frequentatori delle palestre è Enrico Corleone, responsabile del centro Dabliu Prati a Roma.

“La novità più rilevante – sottolinea Corleone – è certamente il calo di interesse nei confronti del Pilates, un´attività ormai datata che sta perdendo appeal. Resiste invece lo Spinning, anche se si tratta di un´attività particolarmente impegnativa”.

Ma a suscitare l´interesse dei maniaci del fitness ci sono ormai altre discipline. “Numerosi iscritti si indirizzano verso il Pump, una tecnica di fitness ideata in America nel ´98 che si basa su 2 principi: equilibrio e progressività. Va poi forte, soprattutto tra le ragazze, la Zumba, lezione di fitness di gruppo che utilizza i ritmi e i movimenti della musica afro-caraibica, mixati con i movimenti tradizionali dell´aerobica”.

 

Sai scegliere la palestra più adatta a te? Scoprilo con IL TEST

 

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}