• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

5.579 visite

Come non avere quell’aria stanca che ti invecchia ingiustamente

Se qualcuno ti dice che hai l’aria stanca, la ragione non è che stai invecchiando ma un’altra. Ti sveliamo qual è e perchè ha a che fare con la tua quotidianità.

aria-stanca

Se qualcuno ti ha detto di recente che hai l’aria stanca, non disperare non è un modo elegante per dirti che gli anni passano e  stai invecchiando, ma potrebbe essere davvero qualcosa che con l’invecchiamento non c’entra nulla.

Di che si tratta dunque? Degli stili di vita, non dell’età; di quello che mangiamo, da quanto dormiamo, da come affrontiamo le difficoltà e da come gestiamo le relazioni con gli altri.

 

 

Leggi anche: Ecco i cosmetici come li preparava la nonna

 

Una ricerca svela il colpevole

 

Una recente indagine  fatta in Francia dal colosso dei cosmetici Lancome su 3000 donne,  ha appurato che  circa la metà delle 25-35 enni  francesi, cinesi ed americane  si dichiara quotidianamente stanca.

Se dunque la stanchezza colpisce loro che sono nella piena giovinezza, questo dimostra che l’età e l’invecchiamento non c’entrano con l’aria stanca. Ed allora qual è il colpevole?

Si chiama cortisolo ed è l’ormone che viene prodotto dall’organismo quando siamo sotto pressione e sotto stress e che esercita un’azione di spinta esattamente nel momento in cui  ci serve la spinta perchè veniamo caricati  da situazioni, emozioni, pericoli in eccesso.

Lui, il cortisolo, ci viene in aiuto ma il salvataggio non è senza prezzo. Infatti  la conseguenza è che il cortisolo che viene prodotto in eccesso interagisce con il sistema immunitario indebolendolo. Ed è questo il motivo per cui quando siamo sotto stress di ammaliamo più facilmente  e la pelle, che è un po’ la cartina di tornasole del nostro stato psicofisico ed emotivo,  ne risente immediatamente.

 

Leggi anche: Il viso i segno della stanchezza

 

L’industria dei cosmetici
Naturalmente l’industria di cosmetici ha commissionato la ricerca per arrivare alla conclusione che si può porre rimedio allo stress della pelle che ci dà l’aria stanca ricorrendo a qualche crema miracolosa. Il chè, senza arrivare al miracolo, potrà anche contenere una parte di verità.

Ed infatti  la  testimonianza viene dall’Università di Tor Vergata, dove il  docente di cosmetologia Umberto Borellini è arrivato alla conclusione che, alla base della cosmetologia, non ci sono sono i principi attivi contenuti nelle creme, ma anche le emozioni. Dice infatti il cosmetologo che le nostre percezioni, i nostri sensi  concorrono ad abbassare  la  tensione se adeguatamente attivati. Come? per esempio attraverso l’olfatto. Esistono aromi il cui profumo può avere un effetto sedativo rilassante  che abbassa il livello di cortisolo e ci aiuta a dormire più sereni.

L’aroma di lavanda per esempio fa scendere la concentrazione di cortisolo nel sangue in proporzioni che in laboratorio sono state dimostrare e verificate, esercitando un’azione anti stress, mentre le onde cerebrali si riducono creando una condizione simile a quella del sonno. E c’è perfino una nuova scienza, la PNEI, psico.-neuro-endocrino-immunologia, che studia come le nostre sensazioni influiscono sullo stato di salute.

Tag:,
direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}