• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.182 visite

Mal di schiena, lo yoga funziona solo se è quello giusto

Lo yoga, uno stile “leggero” migliora la qualità della vita e fa assumere meno farmaci

Mal di schiena, lo yoga funziona solo se è quello giusto

I praticanti di lungo corso dello yoga forse lo sanno già, quelli alle prime armi ne saranno invece confortati.

L’antichissima ginnastica di origine indiana si rivela assai benefica per la schiena, stando a una recente indagine condotta dai ricercatori del Group health cooperative di Seattle e pubblicata sugli Annals of internal medicine.

Gli studiosi hanno ingaggiato 101 adulti afflitti da dolori lombari cronici, suddividendoli in tre gruppi. Al primo è stato assegnato un corso di yoga settimanale della durata di 75 minuti, coordinato da un istruttore.

Per il secondo gruppo, invece, è stato previsto un programma di esercizi standard per il mal di schiena. L’ultimo, infine, ha dovuto seguire i consigli di un libro di autocura. Il tutto per 12 settimane.

Il risultato? Nei soggetti impegnati con lo yoga, gli acciacchi e i dolori sono migliorati sensibilmente, anche rispetto a quanti seguivano un programma di esercizi specifici per il mal di schiena.

Leggi anche: I medici di famiglia “aprono” allo yoga

Ma gli effetti benefici dello yoga non si sono fermati qui: la ridotta entità del dolore ha portato come conseguenza positiva la diminuzione dei farmaci da assumere.

Attenzione, però: non tutti gli stili dello yoga sono terapeutici per il mal di schiena.

Il gruppo sotto osservazione durante lo studio aveva seguito un corso di “viniyoga”, uno stile leggero e facile da imparare. Altri stili, in particolare quelli più “duri”, rischiano invece di apportare più danni che benefici.

Leggi anche: Mal di schiena, impariamo a difenderci

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}