• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

3.401 visite

Tutte le perversioni sessuali

Feticismo, sadomaso, voyeurismo… Le ossessioni legate al sesso e i loro riflessi sulla sessualità e la psicologia dell’individuo

Secondo il sessuologo Willy Pasini, fondatore della Federazione europea di sessuologia, bisogna distinguere tra quelle "hard", le classiche, e quelle "soft", più moderne. Le prime sono sempre state una sorta di obbligo: per esempio il feticista, una persona schiava di un´ossessione (slip, foulard o magari scarpe come unico oggetto del desiderio) che impone al proprio partner. Le seconde, invece, sono qualcosa a metà tra il gioco e l´esperimento. La coppia smette di fantasticare e sceglie di provare.

Si può dire che quello che era considerato perverso fino a qualche tempo fa ora non lo è più?

Anni di studi e ricerche hanno spazzato via vecchi pregiudizi. Oggi certe perversioni sessuali (quelle soft) non sono più classificate sotto la voce "degenerazioni morali". Nessuna patologia ma un´espressione di libertà, a differenza di quelle "hard" che, invece, la limitano.

Le perversioni fanno bene alla coppia?
Dipende. Possono far bene al singolo che ha scelto di separare sesso e amore, di mettere da parte la tenerezza e il sentimento. Diversamente, se non si riesce a trovare un buon coordinamento tra lui e lei, uno dei due rischia di soffrire

Le perversioni sessuali più diffuse

Le parafilie o perversioni sessuali sono comportamenti, impulsi o fantasie di carattere sessuale indispensabili all´eccitazione che coinvolgono oggetti inanimati, bambini o persone non consenzienti.
Questi comportamenti sono sempre presenti nell´attività sessuale del soggetto e producono sofferenza o umiliazione di se stessi o del partner.
Le attività parafiliache generalmente rappresentano dei veri e propri reati perseguiti dalla legge, come ad esempio la pedofilia, il sadismo o il masochismo sessuale.
Queste perversioni "hard" sono presenti quasi solo fra gli uomini (98%); le perversioni femminili si esprimono attraverso altre modalità e vanno pertanto cercate in ambiti diversi da quello prettamente sessuale.

Le perversioni che tratteremo di seguito sono le più diffuse, ma ne esistono moltissime altre come, ad esempio, la scatologia telefonica (telefonate oscene), la zoofilia (avere rapporti sessuali con animali), la coprofilia (eccitarsi facendosi defecare addosso), l´urofilia (eccitarsi facendosi urinare addosso), la clismafilia (eccitarsi attraverso l´uso dei clisteri), ecc. Tutti questi comportamenti possono assumere un carattere compulsivo e coatto, come avviene nelle perversioni hard, oppure rappresentare una forma di sperimentazione e di gioco e quindi essere considerate delle perversioni soft. 

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}