• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.434 visite

Esami di maturità in vista, 10 regole per arrivarci alla grande

Ecco il decalogo per la giornata ideale contro ansia e stress che incombono sui maturandi

L’esame di maturità è tradizionalmente una delle fonti primarie di ansia e stress, per i ragazzi che si apprestano a sostenere questa prima fondamentale tappa del loro sviluppo educativo e psicologico. Per questo diventa fondamentale rendere le giornate che separano il maturando dall’esame siano il meno pesanti possibile. Come fare?

“Esistono 10 trucchi, dal risveglio ai pasti, fino al momento per andare a letto, per vincere ansia e stress e arrivare carichi al momento dell’esame, certo con un po’ di aiuto dei genitori”, spiega il pediatra di Milano Italo Farnetani. Vediamoli nel dettaglio.

 

1) Il risveglio è un momento fondamentale. L’organismo ha bisogno di almeno 10 minuti per riattivarsi, dunque niente fratta eccessiva, risveglio soft e mai passare dal letto al latte senza una fase di adattamento.

2) La prima colazione è importantissima. Purtroppo il 20% degli alunni la salta e in molti la fanno in modo non adeguato: solo uno su tre fa una colazione giusta. Ma si tratta di un pasto fondamentale per la giornata, ecco dunque che almeno in vista dell’esame sarebbe bene riscoprire questo momento, e concedersi il tempo per fare una colazione completa ed equilibrata.

 

Leggi anche: Ecco il segreto della colazione perfetta

 

3) Sì allo spuntino a metà mattina e alla merenda al pomeriggio.

4) Tempo per il dialogo. I genitori devono parlare ogni giorno coi figli e rassicurarli: non è importante il voto ma sapere di aver dato il massimo e aver acquisito il proprio sapere.

5) Sì a Internet e cellulari per fare una pausa dagli studi: restare in contatto con compagni e con i genitori aiuta a superare gli inevitabili i momenti di crisi e allentare la tensione.

6) Sport e vita all’aperto almeno un ora al giorno, per scaricare la tensione, allenarsi e liberarsi dalle tossine.

7) Occhio alle ore giuste per studiare: il pomeriggio dalle 15 alle 17 si ricordano meglio le cose che si studiano, dopo le 17 meglio limitarsi ai compiti scritti.

 

Leggi anche: Come scegliere l’ora giusta per fare qualsiasi cosa

 

(segue)

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}