• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.433 visite

Contraccettivi: il diaframma

E’ un rivestimento di gomma, a forma di cupola, fissata su un anello flessibile, che viene collocato sul fondo della vagina

DIAFRAMMA

Cos’è
E’ una cupola di gomma, fissata su un anello flessibile che la donna colloca sul fondo della vagina Copre il collo dell’utero e impedisce agli spermatozoi di penetrarvi.

Come si usa
Bisogna pensare ad inserire il diaframma prima del rapporto sessuale. Deve esser utilizzato con un prodotto spermicida, da spalmare sui bordi e sul fondo, perché se non si usa lo spermicida la sua efficacia diminuisce notevolmente.
Può essere messo in vagina in qualsiasi momento, ma è necessario aggiungere un po’ di prodotto spermicida prima di ogni rapporto sessuale, anche senza togliere il diaframma.
Dopo un rapporto sessuale il diaframma deve essere tenuto in vagina per almeno 6 ore così che lo spermicida possa avere effetto sugli spermatozoi. Per non ridurre l’efficacia dello spermicida è bene evitare di fare lavande durante queste 6 ore.
Non si deve acquistare il diaframma da sole ma farselo prescrivere dal ginecologo o dall’ostetrica dopo una visita ginecologica, poiché questo strumento deve adattarsi perfettamente alla donna che lo utilizza e deve essere, quindi, della misura esatta. Va tenuto conto, infatti, che la misura di ciascuna donna si modifica dopo una gravidanza o una variazione di peso consistente (5 kg. o più).
La sicurezza nell’uso del diaframma dipende dall’addestramento della donna. Non è difficile imparare come utilizzarlo nel modo corretto: sarà  il medico o l’ostetrica che insegnerà  come inserirlo, come toglierlo e come mettere lo spermicida.
Dopo l’uso il diaframma deve essere lavato con acqua e sapone neutro, asciugato con cura e riposto in una scatola rigida (in dotazione con lo stesso diaframma).
E’ importante che la donna controlli periodicamente il diaframma controluce, per assicurarsi che la gomma non sia più sottile in alcuni punti o bucata. In questi casi va sostituito.
Attenzione: i diaframmi fatti in lattice non devono essere assolutamente usati con lubrificanti a base oleosa, che possono danneggiare il materiale indebolendolo e causando fessure. Con il lattice è preferibile utilizzare lubrificanti a base d’acqua, considerati sicuri e in vendita in molte farmacie.

Vantaggi
Utilizzare il diaframma ha tra i vantaggi che :

  • è un mezzo puramente meccanico che non interferisce con le normali funzioni dell’apparato riproduttivo;
  • può essere inserito alcune ore prima del rapporto e quindi non interferisce sul suo svolgimento;
  • la sua presenza non viene percepita né dall’uomo né dalla donna durante il rapporto sessuale

Controindicazioni
Il diaframma può portare ad un aumentato rischio di infezioni del tratto urinario, cistiti, e nella rara sindrome da shock tossico.
Le cause esatte di queste affezioni non sono state ancora pienamente comprese, ma molti dati suggeriscono che queste siano reazioni imputabili allo spermicida utilizzato nel diaframma, piuttosto che al dispositivo in sé stesso. Altre spiegazioni possibili includono la pressione esercitata dal bordo del diaframma spingendo sul collo della vescica urinaria, oppure che il diaframma catturi batteri e secrezioni nella vagina.

Il diaframma è controindicato anche nei casi di:

  • malformazioni o malposizioni della vagina o del collo dell’utero (prolasso uterino, cistocele o rettocele), o in caso di allergia alle creme spermicide;
  • se si tollerano male i prodotti spermicidi;
  • in caso di infiammazioni vaginali. L’uso del diaframma deve essere sospeso fino alla guarigione.

(fonte: Ministero della Salute)

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}