• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

5.467 visite

Calazio, quando la ciste spunta nella palpebra

Il calazio è una ciste che nasce come conseguenza di una infiammazione delle ghiandole lacrimali. Se trascurata riduce la vista. Ecco perchè e come curarla.

Non ci sono cure e la malattia ha un decorso naturale abbastanza lento, dal momento che il calazio deve risolversi spontaneamente.

Può accadere che se la formazione è molto estesa e infiammata, può anche rompersi, facendo fuoriuscire un po´ di sangue e di secrezione.

Come nel caso dell´orzaiolo, anche per il calazio può essere utile applicare compresse di garza sterile imbevute di acqua calda, che rendono più fluida e facilmente eliminabile la secrezione grassa della ghiandola.

Non è una patologia grave ma è fastidiosa e soprattutto  lunga. Nella maggior parte dei casi occorrono almeno da 2 e 3 mesi per venirne a capo.nei casi più persistenti,  l’oculista potrebbe ricorrere al drenaggio diretto o all’iniezione con cortisone.

 

Leggi anche: L’occhio lacrima troppo? Ecco  cosa può essere

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}