• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.014 visite

5 regole per imparare a perdonare

Perdonare una persona che ci ha fatto del male fa bene a lui ed alla nostra salute. Ecco le 5 regole per imparare a perdonare e non arrovellarci nel rancore.

Se cercavate un appiglio per dimostrare che  l’uomo nasce buono ed è poi la vita che lo incattivisce, tenere a mente lo studio della psicologa americana Charlotte vanOyen Witlvliet docente all´Hope College di Holland (Michigan), che da anni studia gli effetti positivi del perdonare.

Secondo la psicologa infatti la persona indulgente che perdona facilmente, che non serba rancore e sa mettere una croce sopra sul male ricevuto, è più felice .

Il fatto è che non sempre è facile perdonare.
Il primo ostacolo è naturalmente la gravità del male subito e questa, sappiamo, dipende dal grado di vicinanza della persona che ci ha fatto del male. Un amico è un conto, un collega è un altro conto, un parente un altro conto ancora ed una moglie un marito una situazione del tutto diversa.

 

Leggi anche: Perchè perdonare fa bene alla salute

 

 

Il perdono si impara

Tuttavia anche il perdono si impara. Lo psicologo Everett Worthington ha studiato un percorso in cinque punti per imparare a perdonare. Noi ve lo proponiamo:

1) Ricorda l´offesa

Richiamate alla mente il torto subito e ripensate all´episodio nel modo più obiettivo possibile: capirete se avete sbagliato anche voi.

2) Identificatevi

Mettetevi nei panni di chi vi ha offeso, scoprite cosa l´ha spinto a comportarsi in modo scorretto.

3) Rifletti sulle tue colpe

Pensate a quella volta che siete stati voi a comportarvi in modo scorretto con qualcuno. Cercate di ricordare come vi siete sentiti quando vi hanno scusato: vi sarà più facile perdonare.

 

Leggi anche: Quanto conta il perdono nella Coppia

 

4) Impegnati pubblicamente….(segue)

 

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}