• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.608 visite

Walking, come tenere il passo giusto

L’esercizio di walking che ti svela qual è la tua falcata giusta per camminare.

Walking - Come tenere il passo giusto

Tutti pensiamo di saper camminare, ed invece se vi avvicinate al walking scoprirete che non sapevate farlo; o meglio che lo facevate male, sbagliando postura.

Ed improvvisamente vi renderete conto che quei dolori ai polpacci, quello scricchiolio alle ginocchia, quella fatica dopo appena cinque minuti di camminata non erano dovuti alla vostra scarsa forma fisica,o quanto meno non solo a quello, ma alla postura sbagliate che avete quando camminate. Il walking vi insegna a camminare, cioè ad avere la postura giusta.

 

Come capire la tua falcata e tenere il passo giusto

Nel walking non esiste una falcata buona per tutti. Ciascuno ha la sua, che dipende dalla lunghezza delle gambe, dalla rotazione del bacino e dalla flessibilità.

Per capire qual è la vostra c’è però un sistema infallibile.

In piedi, gambe unite, assumete la postura corretta e portate il peso in avanti, fino quasi a cadere. A un certo punto, vi verrà naturale fare un passo per evitare di cadere: quello è il vostro passo ideale. Memorizzatene l’apertura e mantenetela durante il walking.

Come inizio può andare, ma poi viene il resto. A cominciare  dalla ricerca della vostra postura corretta, cosa che normalmente si fa davanti allo specchio,  e proseguendo con la vera e propria lezione di camminata.

Leggi anche
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}