• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

VIDEO – Piante in casa, ogni stanza ha la sua

Le piante in casa fanno bene alla salute perché purificano l’aria, eliminano gli odori. Ma quali scegliere, dove metterle, quante averne? Ecco una piccola guida al benessere vegetale domestico

Secondo l’antica disciplina orientale del Feng Shui le piante in casa contribuiscono in maniera determinante al benessere psicofisico dell’uomo.
Il motivo? Le piante hanno una funzione di filtro importantissima, perché abbassano il livello di polveri sottili presenti in un ambiente, purificano l’aria delle camere in cui abitiamo, liberandoci dai cattivi odori, dallo smog e da tante altre sostanze nocive per l’organismo.
Ma quali regole occorre seguire? Intanto va detto che ogni abitazione dovrebbe averne non più di 1 metro quadrato equivalente e mai ospitarle nelle camere da letto. Ecco  una piccola guida  per scegliere la pianta giusta nell’ambiente giusto.

L’edera.
E’adatta a chi abita in aree molto trafficate  perchè è in grado di assorbire il benzene dei gas di scarico (prerogativa tipica di tutte le piante a foglia larga, quindi anche dell’aucuba o del filodendro).


La gerbera e la sansevieria
Sono capaci di eliminare l’odore acre degli abiti appena ritirati dalla tintoria perchè filtrano sostanze come il tricloretilene, responsabile del problema.

La Dracena
Svolge una funzione simile per le esalazioni dei disinfettanti.

La Kenaf
E’ una pianta originaria del Sudan ormai diffusa anche da noi, è specializzato nel filtrare il fosforo.

La tillantia
E’ una curiosa varietà capace di sopravvivere senza terra, protegge dalle onde elettromagnetiche di radio, Tv, computer e impianto stereo.

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}