• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

VIDEO – Come smettere di mangiarsi le unghie

Gli italiani che si mangiano le unghie sono il 5 per cento, spesso bambini e adolescenti ma anche diciottenni e adulti. Ecco le cause e 5 modi per smettere

Si comincia da bambini, si prosegue da adolescenti  con un picco  fino a 18 anni e da adulti spesso si continua. Stiamo parlando del vizio di mangiarsi le unghie, una pratica che colpisce 5 italiani su 100 e che spesso ci riempie di vergogna  perché svela insicurezze e imbruttisce le mani.

Ma perche ci si mangia le unghie? Gli psichiatri sono convinti che sia indice di ansia e stress e dicono che chi ne soffre in genere è incapace di gestire la propria aggressività.

Ma non c’è da scoraggiarsi perché  i modi per  smettere ci sono e sono cinque.

Il primo lo trovate in profumeria. E’ una specie di smalto amaro che va steso sule unghie. Quando le avvicinerete alla bocca, sarà il sapore a bloccarvi.

Il secondo dall’Estetista. Se siete donne fatevi ricostruire le unghie o adottate unghie finte.

Il terzo modo è dove volete. Compilate un diario nel quale annotate le cattive abitudini quotidiane, unghie comprese. Servirà a capire in quali circostanze scatta l’appetito.

Il quarto modo è in Farmacia. Riguarda i farmaci anti depressivi come la taroxetina, fluoxetina, clomietramina. Funzionano ma non rimuovono le cause.

Infine il quinto modo lo trovate al Bar o al tabaccaio. Poiché è indice di stress, spesso basta masticare una gomma e delle unghie si riesce a fare a meno.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}