• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

VIDEO – Sangue dal naso? Ecco quando è un campanello d’allarme

L’uscita di sangue dal naso, l’epistassi, non è quasi mai un fatto grave, ma se capita agli adulti e di frequente può essere il campanello d’allarme di 5 cose che non vanno nella nostra salute. Ecco quali

Quando esce il sangue dal naso, generalmente restiamo sorpresi, perché la cosa avviene in totale assenza di dolore; ma anche tranquilli perché nella stragrande maggioranza dei casi non è nulla di grave.

Tuttavia, l’epistassi – questo è il nome corretto dell’emorragia nasale – a volte può essere il campanello d’allarme di qualcos’altro che va controllato.

Quando accade ai bambini, state certi che 9 volte su 10 la causa sono le dita nel naso, e qualche graffio involontario alle mucose. Se invece capita agli adulti, il sangue che cola dal naso può essere indice di 5 cose che vanno controllate:

  1. la prima è la pressione sanguigna che potrebbe essere più alta del normale;
  2. la seconda è un eccesso farmaci anti aggreganti (come l’aspirina) o anti coagulanti, come il coumadin;
  3. la terza è la presenza di una rinite virale o allergica;
  4. la quarta è il segnale che siamo stati forse per troppo tempo esposti al sole;
  5. infine la quinta – più rara – indica che nel naso potrebbero esserci dei polipi da controllare.

Le cose da fare quando sanguina il naso sono 3:

  1. testa in avanti (per non inghiottire il sangue);
  2. comprimere la punta del naso tra pollice e indice;
  3. ghiaccio alla radice del naso.

Quelle da non fare una sola: no a garze o cotone emostatico che coagula il sangue ma poi quando li rimuovete tutto ricomincia.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}