• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.740 visite

Uva! Come mettere d’accordo salute e dieta

Antietà grazie ai suoi ossidanti. Zuccherina, ma anche amica della bilancia. Quale scegliere, quanta mangiarne

Perché l´uva è così importante nella dieta?Il soprannome la dice lunga: “mini farmacia vegetale”. E non è un caso, perché i frutti della vite, Vitis Vinifera, sono decisamente un alimento straordinario. L’uva è ricchissima di vitamine, sali minerali e zuccheri. Aiuta a stimolare l’appetito e ha proprietà diuretiche, e lassative. In più, è anche molto nutriente, tanto che qualcuno l’ha addirittura ribattezzata il “latte vegetale”. Esattamente come il latte, fa bene a tutti: bambini, adulti e anziani.

Perché dunque  l´uva è così importante nella dieta? E perchè la frutta di stagione è sempre quella migliore? Perché è ricca di polifenoli gli antiossidanti che si trovano, tra l’altro, nel vino rosso, nel cioccolato fondente e nei frutti di bosco. Le loro proprietà benefiche sono ormai acclarate: combattono le malattie cardiovascolari, il cancro, e contrastano i meccanismi fisiologici dell’invecchiamento.

 

Leggi anche: Cibi anti-età: 7 regole per usare quelli giusti

 

Nell´uva sono si trovano soprattutto nella buccia i vinaccioli e la versione rossa è quella che ne contiene di più.

L´uva è molto ricca di zuccheri ma sarebbe un grave errore privarsi di un alimento così importante per il nostro organismo, per paura di mettere su peso. E allora, atteniamoci al buon senso: nell’impossibilità di stabilire una dose media buona per tutti, limitiamoci a un grappolo di media grandezza al giorno.

 

(Guarda il video) : Tutti i benefici della frutta di stagione

 

Controindicazioni? Proprio per il suo alto contenuto di zuccheri (in un kg ce ne sono ben 150 g) dovrebbe evitarla chi soffre di diabete.

 

La dieta dell’uva da una settimana

“Nella dieta dell’uva” spiega Nicola Sorrentino, docente di Igiene nutrizionale e Crenoterapia all´Università di Pavia “bisogna tener presente età, sesso, peso, costituzione fisica…e se ci sono problemi di salute non bisogna iniziarla prima di aver consultato il proprio medico di fiducia”. E’ sconsigliabile, comunque, per coloro che soffrono di diabete e colite”.

“In questa dieta l’uva va mangiata nelle quantità e tempi descritti. Si inizia con 1 kg circa al giorno e si passa gradatamente a 2 e poi 3 kg massimo .Va assunta a dosi ed intervalli regolari 300-600 g ogni tre/quattro ore suddivisa in 3-5 pasti”.

 

Leggi anche: Come capire se soffri di colite

 

La cura dell’Uva: disintossicante ed anti obesità

Si dice che l´uva maturi a settembre per …..

 

(segue)

 

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}