• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.301 visite

Dimagrire? Un uovo a colazione sazia per tutto il giorno

Ci sono due modi per dimagrire: quello più ragionato che ricorre al parere di un nutrizionista che prescre una dieta equilibrata e personalizzata e poi c’è….l’uovo. Ecco come funziona.

uovo sodo

Ci sono due modi per dimagrire: quello più ragionato che ricorre al parere di un medico o di un nutrizionista, i quali prescrivono una dieta equilibrata e personalizzata e poi  c’è….l’uovo.

Che fa parte del metodo che segue la maggior parte delle persone: il fai-da- te che spesso provoca danni alla salute.

 

Leggi : Dieta fai da te: gli 8 errori da evitare.

 

La dieta dell’uovo

In questo articolo ci rivolgiamo soprattutto a questa seconda categoria di persone, quelle che non devono perdere molti chili, ma che sono solo un po’ sovrappeso e ritengono che sia questa la stagione in cui bisogna cominciare a smaltire il grasso accumulato nei mesi scorsi.

Ebbene, per costoro  arriva una notizia importante: mangiare le uova di prima mattina riduce la fame e fa diminuire il fabbisogno calorico del 18% per il resto della giornata.

Lo hanno accertato i ricercatori americani della University of Connecticut, autori di uno studio pubblicato sulla rivista “Nutrition Research” che avevano avuto l’incarico di studiare l’effetto dei cibi ai fini della riduzione dell’apporto calorico.

Come si fa nei laboratori di ricerca hanno selezionato un campione di  persone test da sottoporre alle loro rilevazioni.

Ai partecipanti è stata servita una colazione ricca di carboidrati a base di baguette, formaggio magro e yogurt e una ricca di proteine composta da tre uova strapazzate e mezza fetta di pane tostato.

L´apporto calorico dei due pasti mattutini era identico, tuttavia chi aveva mangiato le uova consumava circa 112 calorie in meno nel corso del pranzo a buffet proposto tre ore dopo la colazione e 400 nelle 24 ore successive.

La prova che cercavano e cioè che l’ingestione di uova ha l’effetto saziante sulle persone che le ingeriscono maggiore di altri nutrienti e dunque allontana  il fabbisogno  calorico per i cibi che seguono nel resto della giornata.

Inoltre, gli esami del sangue a cui i partecipanti sono stati sottoposti hanno evidenziato, nel caso di una colazione a base di carboidrati, livelli significativi di grelina, il cosiddetto ormone della fame, il cui aumento stimola l´appetito.

 

Leggi anche: Allergia all’uovo? Forse si può vincere

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}