• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

6.120 visite

Ulcera, tutti i sintomi e le cure che non sai

L’ulcera è una complicazione della gastrite. I suoi sintomi non sono chiarissimi, a volte mancano, e sono diversi tra ulcera gastrica e duodenale. Ecco come riconoscerli e fare la diagnosi.

Se vi brucia spesso lo stomaco  e avete già una gastrite, non trascuratela perchè il passo successivo è l’ulcera, cioè una ferita delle pareti dello stomaco o del duodeno che, se perfora, può essere letale.

Ricordatevene bene dunque e imparate a riconoscere i sintomi che tuttavia non sono chiarissimi e possono davvero confondersi con altre situazioni.

 

I sintomi dell’ulcera

Intanto il dolore: è ovviamente il primo campanello d’allarme, si presenta sotto lo sterno e può durate per alcune settimane ma poi sparire. Non sentirete più nulla per qualche tempo poi ritornerà. Nei primi due anni può accadere più volte che il dolore  appaia e scompaia.

Una seconda complicazione deriva dall’età del paziente. Per esempio bambini ed anziani spesso non presentano nessun sintomo, nemmeno il dolore ma l’ulcera c’è e nel frattempo  fa i suoi bei danni. Oppure possono presentarsi dei sintomi diversi da quelli più diffusi.

 

 

 

Leggi anche: La gastrite ? Riguarda anche i giovani ,  il Gastroenterologo spiega perchè

 

I sintomi dell’ulcera duodenale (la più frequente) sono differenti dall’ulcera gastrica o da stress.

Nell’ulcera duodenale il dolore compare sotto forma di fitte è intenso e lascia un senso di vuoto e di fame. E’ assente quando il  paziente si sveglia, compare a metà mattinata. Può presentarsi di notte e svegliarci nel cuore in pieno sonno. Può attenuarsi se si beve del latte o si ingerisce d cibo ma poi torna dopo 2-3 ore.

Nell’ulcera gastrica non c’è nessuna regola e nessun modello al  quale riferirsi. Il cibo può attenuare ma anche aggravare il dolore. A volte l’ulcera gastrica produce un rigonfiamento (edema) che impedisce il passaggio del cibo al duodeno ed allora, in quel caso, i sintomi sono  nausea, meteorismo, vomito.

Nell’ulcera prodotta dalla gastrite acuta da stress, i sintomi sono più evidenti: il vomito sarà frammisto a sangue e le feci saranno nere.

Se accade il peggio, cioè se  l’ulcera perfora le pareti dello stomaco, compare un dolore improvviso e molto intenso. Può accadere anche che il dolore sia sopportabile.

Un altro segnale è il vomito che, una volta liberato, dà un senso di miglioramento apparente.

Il dolore infine può propagarsi a tutta la zona dell’addome  fino al dorso. Se vi capita, probabilmente non riuscirete a muovervi per non accentuare il dolore. Il rimedio immediato è una borsa di ghiaccio sullo stomaco ed il ricovero immediato.

 

Sai riconoscere la gastrite? Scoprilo con IL TEST

 

 

(segue)

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}