• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

736 visite

Vademecum salva udito per chi fa musica e per chi l’ascolta

Regole per evitare problemi alle orecchie per musicisti e semplici appassionati

Una recente ricerca condotta in Nuova Zelanda ha calcolato che più della metà dei musicisti adulti, ha problemi di udito, nel senso che soffre di un deficit uditivo, ovvero ci sente poco. E che circa il 20% degli adolescenti, uno su 5, lamenta udito debole nonostante la giovanissima età. Un calo precoce collegabile, secondo gli esperti, all’overdose di musica in cuffia ad altissimo volume, con un numero di casi di ipoacusia aumentato del 30% negli ultimi 15 anni, insieme al dilagare di strumenti come mp3, iPod, tablet e smartphone.

 

Decibel fuori controllo
Come spiega l’audiologo Antonio De Caria, “il nostro udito è prezioso e bisognerebbe fare di tutto per mantenerlo in buone condizioni funzionali. Eppure l’esposizione a cui sono sottoposti musicisti, fonici e disc-jockey è sottovalutata quando si discute di lavoratori esposti a rumore. Per non parlare della miriade di musicisti non professionisti che, non disponendo di impianti adeguati, continuano a esporsi a ondate di decibel fuori controllo”.

 

Leggi anche: Ecco perchè  siamo diventati un Paese di quasi sordi

Come se non bastasse, l’enorme diffusione dei lettori digitali di musica ha aumentato i rischi: “Sempre più persone ascoltano la musica all’aperto direttamente dalle cuffiette del proprio mp3 o cellulare, con volume altissimo per mascherare il rumore del traffico o di un mezzo di trasporto, come succede quando si è in treno. Si possono così raggiungere e superare anche i 100 decibel, un rumore paragonabile al frastuono di un aeroplano al decollo. Tutto ciò può portare a un precoce deterioramento uditivo, come dimostrato da numerose ricerche clinico-epidemiologiche”, spiega De Caria.
E allora, come regolarsi? L’azienda di settore Amplifon ha realizzato, con la consulenza dello stesso De Caria, un “Piccolo vademecum dei decibel sotto controllo”. Eccone i punti più importanti.
Ecco quindi il vademecum per proteggere il benessere dell’udito, lo strumento più prezioso.

 

Come ci senti ? Scoprilo con IL TEST

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}