• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

7.017 visite

Tumore al testicolo? Ecco perchè chi va in bici rischia di più

C’è un nesso tra ciclismo e tumore al testicolo? Dopo il ritiro dal Tour de France di Ivan Basso fioccano le domande. Qui trovi tute le risposte.

Ad Ivan Basso, campione italiano di ciclismo, è costato il ritiro dal Tour di France, così come prima di lui era accaduto a Lance Armstrong, altro noto ciclista.  Entrambi colpiti da tumore al testicolo ed entrambi ciclisti. C’è dunque un nesso  diretto tra ciclismo e cancro al testicolo?

Giorgio Franco, presidente della società italiana andrologia lo esclude, ma certo le coincidenze sono molte  e non tutti i medici sono pronti a minimizzare il rischio di un legame tra le due cose.

Gabriele Antonini, per esempio, urologo e andrologo presso il Policlinico Umberto I di Roma,  pur convinto  che una correlazione diretta tra ciclismo e tumore al testicolo sembra difficile, ammette però che “ i continui microtraumi a livello scrotale possono, alla lunga, determinare infiammazioni che potrebbero favorire la comparsa di una patologia anche grave. Infiammazioni ricorrenti come le orchiti o le epididimiti, potrebbero diventare pericolose e incentivare malattie più gravi».

 

Leggi anche: Cancro al testicolo: Perchè  lo spinello aumenta il rischio

 

Il rischio ai testicoli che viene dal sellino

Che la bicicletta, ed in particolare il sellino delle bici fosse particolarmente rischioso per  i ciclisti era noto da tempo e lo dimostra la vasta gamma di sellini per bici pubblicizzate con ricchezza di dettagli sulle funzioni di prevenzione soprattutto di danni alla prostata. Nel caso di ciclisti appassionati o professionisti poi, quelli che pedalano intensamente e con forza e che vestono abiti particolarmente attillati nella zona inguinale , dello scroto e dei testicoli, al rischio sellino di aggiunge anche il rischio compressione esercitato appunto dall’abbigliamento tecnico per ciclisti.

La questione non è di poco conto perché  il testicolo è l’organo  che consente all’uomo la produzione di spermatozoi, nel’immaginario maschile, il tumore al testicolo è come  il tumore al seno per  l’immaginario femminile. Non è soltanto una malattia grave che colpisce un organo umano; è di più, una malattia che colpisce funzioni-simbolo di genere, riproduttiva, legata alla sfera della sessualità, della procreazione,  dell’allattamento (nella donna), cioè a tutti quegli ambiti che costituiscono il simbolo della femminilità da un lato o del virilità dall’altro.

 

Leggi anche: Cancro, autopalpazione anche per lui

(segue)

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}