• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

VIDEO – Tumore all’intestino, come scoprirlo prima che sia tardi

Il tumore all’intestino è il più frequente in Italia e per le donne è il secondo dopo il tumore al seno. Cos’è, chi rischia di più e i sintomi per riconoscerlo

Il suo nome esatto è tumore al colon-retto, è in assoluto il più diffuso e nelle donne è secondo solo al meno grave tumore al seno. Parliamo del cancro all’intestino, ovvero di quelle cellule  intestinali che improvvisamente impazziscono e si moltiplicano, contaminando spesso anche il fegato che è li vicino.
E’ talmente grave e diffuso che  il servizio sanitario nazionale ha deciso di inserirlo nel programma di prevenzione pagato dallo Stato per i soggetti che rischiano di più. Chi sono?

  1. Uomini e donne  dai sessant’anni in su;
  2. persone che hanno o hanno avuto in famiglia casi di tumore al colon retto;
  3. persone che soffrono di malattie che infiammano l’intestino come il morbo di Chron o che hanno precedenti di polipi.

Ed in effetti la presenza di polipi è un campanello d’allarme. I polipi, cioè, piccole escrescenze sulla mucosa che riveste l’intestino, si scoprono con una indagine preventiva che può fare il medico con la palpazione rettale (il 70% dei tumori si scopre così) o con indagini strumentali come la colonscopia.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}