• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

24.960 visite

Trombamici, 6 cose che lui non deve fare mai

La relazione intima fra “amici di letto”è indice di non volersi impegnare in una relazione duratura ma comunque ci sono 6 cose che lui non deve fare mai. Eccole.

Nella relazione scelta dagli "amici di letto", i tormenti d’amore sono decisamente di meno e il divertimento molto di più (almeno in apparenza). I trombamici sono quelli che hanno scelto di non volersi impegnare sentimentalmente o che rifuggono dalla relazione con un amante clandestino. Se ci relazioniamo in maniera spontanea, senza la paura di perdere l’altro, senza ansie e insicurezze, possiamo far emergere la parte migliore di noi ed evitare di farsi del male.

"Amici di letto", cosa fa funzionare la relazione

Affinché la relazione tra gli "amici di letto" funzioni, occorre che la coppia sia composta da persone capaci di scindere in modo efficace il sesso dall’affettività e non avere alcuna esclusiva nei rapporti.
Quali sono gli elementi che non devono essere presenti assolutamente tra i due? Controllo, gelosia e possesso.

Come nasce l’amore
L’amore, al di là dell’idea romantica che abbiamo, sono il risultato di una serie di fattori di tipo chimico. E gli ormoni giocano un ruolo fondamentale, soprattutto per quel che riguarda l´attrazione fisica. Questa non dipende tanto da quello che si prova verso il partner, quanto proprio dalla chimica del nostro corpo, dall’entrata in funzione di neurotrasmettitori e ormoni appunto, che ci è impossibile controllare.

Si dice che al cuore non si comanda e il sentimento che inizialmente era di sola amicizia, si può trasformare in qualche cosa di diverso. Il gioco, allora, può diventare pericoloso se uno dei due si innamora. A chi succede più di frequente? Ai giovanissimi, piuttosto che alle persone di età compresa tra 35 e 40 anni perché tra i 20enni è molto presente il desiderio di avere vicino qualcuno, e far l’amore con un amico è rassicurante perché lui (o lei) ti vuole bene e non vuole danneggiarti per nessuna ragione.

Come cambia il rapporto, età per età
Se, dunque il rapporto di amicizia si trasforma in qualche cosa di più, gli effetti collaterali cambieranno a seconda della fascia di età.

I giovani  tra i 18 e i 25 anni, hanno maggiori probabilità di iniziare una storia di letto che sfocia nell’innamoramento e di pagarne poi le conseguenze, se questo non è corrisposto.  Un fenomeno che si riscontra più difficilmente nella fascia di età tra i 30 e i 40 anni. Il motivo? Uomini e donne trentenni e qurantenni sanno distinguere più facilmente tra attrazione sessuale e sentimenti, anche perché molto spesso sono provati dalle delusioni e, di conseguenza, i due si dedicano solo al puro divertimento.

Le aspettative cambiano molto se l’amicizia prende una piega diversa tra i 50 e i 60 anni. In questa fascia di età si guarda ai rapporti in modo più disincantato e non si vuole investire in una nuova relazione.
Le 6 cose che lui non deve fare mai

Per essere buoni "amici di letto" e per prevenire la crescita del numero dei cuori spezzati, ecco sei regole di cosa non deve fare un trombamico perché la relazione funzioni e sia appagante.

Regola n° 1
Essere fidanzato/a (se l’altro se ne accorge è finita).

Regola n° 2
Essere il migliore amico.

Regola n° 3
Raccontare a tutti della vostra "storia".

Regola n° 4
Essere gelosi perché sarebbe il segnale che vi state innamorando

Regola n° 5
Chiamare solo quando vi va

Regola n° 6
Non lasciare spazio ai preliminari e non solo di sesso. Le donne hanno bisogno di parlare e di esser ascoltate.

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}