• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.157 visite

Trattamenti estetici? L’ora migliore per renderli più efficaci

E’ preferibile fare la sera anche quelli irritanti che possono arrossare la pelle, come l’acido glicolico

trattamenti estetici uomo

Esiste un’ora ideale per i trattamenti estetici?

Che si tratti di qualche punturina  scaccia-rughe o un massaggio contro la cellulite,  a fine giornata, è inevitabile sentirsi stanchi. Ed è perfettamente comprensibile che l’ultima cosa che si abbia voglia di fare sia pensare alle creme per il viso o per il corpo.

Eppure da oggi dobbiamo sapere che comportarci così, lasciarsi sopraffare dalla pigrizia e rinunciare ai trattamenti di bellezza, è un errore. Già, perché al contrario di quanto accade durante il giorno, dopo il tramonto (tra la sera e la notte fonda) la pelle è assai più ricettiva. E rende più efficaci i cosmetici.

 

Leggi anche: I 10 trattamenti estetici più pericolosi

 

Più ossigeno ai tessuti durante il sonno
Le ragioni alla base di questa particolare condizione della cute sono almeno due. Primo, smette di essere esposta agli agenti atmosferici (sole, freddo, smog) ed è più rilassata perché siamo lontani dalle ansie e dallo stress del lavoro. Secondo, la fase che anticipa il sonno coincide con un momento cruciale per il nostro corpo: durante il riposo, il sangue affluisce meglio ai tessuti, rifornendoli di ossigeno e consentendo alla pelle di liberarsi dalle sostanze di scarto, riparare le cellule danneggiate e fabbricarne di nuove. Insomma, si creano le condizioni ideali per far arrivare a fondo i principi attivi dei cosmetici.

 

Leggi anche: Tecniche estetiche per un collo più giovane

 

Maschere, impacchi e…
Pensare che questo discorso sia circoscritto esclusivamente al pubblico femminile, è un errore. Come dimostrano le statistiche sul mercato della cosmetica, l’interesse degli uomini cresce di anno in anno. E il giro di affari collegato ai prodotti di bellezza declinati al maschile è ormai di tutto rispetto.
Detto questo, vale la pena di capire quali sono in concreto i trattamenti da fare dopo il tramonto. Anzitutto quelli che hanno bisogno di più tempo per agire e maggiori attenzioni: impacchi e tinture per capelli, maschere per il viso e fanghi anticellulite. Ma anche quelli rilassanti, perfetti per conciliare il sonno: bagni con oli essenziali, pediluvi seguiti da un automassaggio alla pianta dei piedi. Il favore delle tenebre è alleato anche di quei trattamenti un po’ irritanti, che arrossano la pelle: depilazione delle gambe, sfoltimento delle sopracciglia e pulizia del viso (ma anche le creme al retinolo, all’acido glicolico e salicilico), tutte operazioni dopo le quali un pò di riposo non può che giovare alla cute.

 

Leggi anche: Sesso ed estetica: come la donna può ringiovanire “anche li”

 

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}