• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.141 visite

Terrorismo e attentati: gli astri avevano previsto un 2015 “nero”

Con le sue 4 eclissi di sole e di luna e le 3 comete il 2015 era stato previsto come un anno molto complicato. Gli attentati islamici rivalutano e profezie degli astrologi. Ecco perché.

Terrorismo e attentati: gli astri avevano previsto un 2015 "nero"

Chi  non ci crede, fa spallucce e se ne infischia, ma chi crede nell’astrologia, legge e crede agli Oroscopi,  ha una grande preoccupazione per il terrore e la morte che sta sconvolgendo le vite di tutta Europa e  nel Medio Oriente.

Perché  tutto ciò che di negativo sta scombussolando il mondo  per colpa del terrorismo islamico e che porta Oriente ed Occidente sull’orlo di quella che Papa Francesco ha chiamato la terza Guerra Mondiale,  sta accadendo nell’anno astrologicamente più complesso dell’ultimo quarto di secolo.

Il 2015 è infatti l’anno in cui si sono concentrate 4 eclissi  di sole e di luna, equamente distribuite in positivo, perchè intervenute in primavera, ed in negativo perché avvenute in autunno.

Ma non basta: il famigerato 2015 è stato l’anno del passaggio di ben 3 Comete di cui una, Catalina, ha oscurato  Aldebaran , la stella più luminosa dell’universo. Ciò che nel linguaggio degli astri significa  che al mondo verrà meno energia positiva.

E forse anche qui la spiegazione dell’ondata di paura e terrore che  sconvolge  il mondo ad opera del fanatismo islamico? Gli astrologi  all’inizio dell’ano avevano predetto un mucchio di cose tra quelle che stanno accadendo. Ecco qui sotto l’articolo pubblicato all’inizio dell’anno.

Leggi anche: Cosa ci porta l’eclissi di sole del 2015

Leggi anche: le 4 eclissi che scombussoleranno il 2015

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}