• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.362 visite

Pasteggiare con il tè? Ogni piatto ha il suo

Pasteggiare con il tè freddo anzichè con acqua e vino fa bene alla dieta, ma ogni piatto ha il suo abbinamento ideale. E noi vi diamo quale.

I tè pronti sono bevande fresche e dissetanti, ideali per i mesi caldi, quando le alte temperature costringono a idratarci di continuo. A volte un bicchiere tira l’altro e si arriva  a consumarne anche 1-1,5 litri al giorno. Ma bisogna ricordare che oltre a fornire calorie (in media 30 calorie per 100 ml) contengono  zuccheri e teina, due ingredienti off limits, per chi segue un regime dietetico, per i diabetici  e per chi ha problemi di pressione.

Ma una soluzione c’è anche per chi ha questo tipo di problemi di salute. Esistono, infatti, varietà di tè freddo senza zucchero o deteinati. Sono buone e hanno assai poco da invidiare a quelle tradizionali.

 

Leggi anche: 6 trucchi per dimagrire senza mettersi a dieta

 

Gli abbinamenti migliori a tavola
D’estate, un buon tè freddo è indicato anche come bevanda da pasto anche al posto del vino, l’importante è abbinare in maniera corretta varietà di tè e pietanze. Qui di seguito qualche idea per i tuoi pranzi estivi:

tè alla menta, ideale per insalate verdi con uova e tonno sott’olio.

tè verde al bergamotto, indicato per piatti di salmone affumicato o insalata di pollo.

tè lapsang souchong. Questo particolare tè nero cinese affumicato va
abbinato ai formaggi caprini.

tè keemun. Meno aromatizzato di quello precedente, si sposa a meraviglia con il piatto dell’estate: pomodoro, mozzarella e basilico.

tè nuwara eliya. Lo “champagne dei tè” va bene con un piatto di  bresaola, rughetta e parmigiano.

 

Leggi anche: Come tirare fuori il meglio dal tè verde

 

Come servire il tè freddo


Ecco alcune semplici regole da tenere a mente per servire il tè freddo senza commettere errori:

  1. servilo solo nel bicchiere;
  2. no alla tazza ma rigorosamente nel bicchiere di vetro. Ma che sia
    trasparente, non colorato;
  3. in caraffa: è il modo più elegante per offrirlo ai  vostri ospiti in occasioni di party;
  4.  a seconda del gusto del tè freddo, potrete dare un  tocco di raffinatezza aggiungendo nel bicchiere delle foglie di menta, dei dadini di pesca o delle scorzette di limone o di arancia;
  5. la temperatura ideale è tra i 2 e i 6°. Ricordate di non  scendere mai sotto gli 0°, perché rischiereste di rovinarlo.
Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}