• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

554 visite

Sport, le 6 regole per ricominciare dopo un inverno sedentario

sport ripresa dopo l'inverno

Con l’arrivo della bella stagione, molti italiani ricominciano a fare sport con un problema di cui spesso non si rendono conto: la voglia è tanta ma il fisico non è pronto a sopportare tanta voglia. Ed il rischio di traumi non solo è dietro l’angolo, ma rischia di farci saltare proprio il momento più bello della stagione, la primavera.

Che fare dunque?

La Fondazione IBSA, emanazione dell’industria farmaceutica svizzera Institute Biochimique S.A, ha pubblicato un manuale di prevenzione per i traumi sportivi che può essere utile a chi riprende a fare sport dopo un inverno di inattività.

La raccomandazione preliminare, prima di qualsiasi altro consiglio, per chi , superati i 40 anni è rimasto inattivo per molto tempo, è fare una accurata visita medica per scoprire eventuali fattori di rischio provenienti dal sistema cardiovascolare, dal diabete, dal sovrappeso ecc. Nel caso la nostra intenzione è di riprende un’attività sportiva che comporta sforzi molto elevati ed improvvisi, per esempio il Tennis o il calcio a livello agonistico, sarà il medico curante a consigliare se è anche utile un elettrocardiogramma sotto sforzo.

CiA? detto le raccomandazioni per non farsi male sono principalmente 6.

 

 

Leggi anche: Riscaldamento muscolare, come preparare il fisico allo sport

 

Riscaldamento

Prima di iniziare qualsiasi attività sportiva è importante riscaldare adeguatamente la muscolatura abituandola gradualmente a sostenere gli sforzi previsti.

La funzione del riscaldamento è aumentare l’afflusso del sangue nei tessuti, che fa aumentare non solo la temperatura di tendini, legamenti e muscoli, ma anche la loro elasticità. Poichà i tessuti riscaldati sopportano un carico maggiore, i muscoli riscaldati sopportano meglio l’aumento del ritmo dell’attivuità sportiva e evitano lesioni muscolari.

Il riscaldamento inizia con una corsa lenta della durata minimo di 15 minuti e non oltre i 20. Ed ogni sport ha il suo riscaldamento, nel senso che prepara gli specifici muscoli che saranno poi sottoposti a sforzo durante la pratica sportiva.

 

Leggi anche: Come alzare la temperatura del corpo e allungare i muscoli

 

Bruno Costi
direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}