• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

816 visite

Smartphone e Tablet: occhio ai display, rovinano la pelle

se ciò che dice fosse fondato al 100%, e non abbiamo ragione di dubitarne, viene da chiedersi perchè non siano prescritti per legge, limiti all’esposizione dei raggi emanati dai display, soprattutto nei luoghi di lavoro, o raccomandazioni specifiche per i bambini.

Soprattutto considerando il danno cumulativo, ovvero la somma dei potenziali rischi dovuti dall’esposizione alle numerose fonti  alle quali siamo esposti. Per esempio ai danni da inquinamento atmosferico.

Prosegue la dermatologa: ” Mentre contro i raggi Uv abbiamo la possibilità di ricorrere a filtri, questo non vale per i raggi infrarossi e per la luce emessa dagli schermi. L’unica soluzione è al momento l’uso di integratori, sia farmaceutici che cosmetici, da applicare sulla pelle, sia sotto forma di micronutrienti da assumere con l’alimentazione.

 

Leggi anche: Occhio a rossetti e gloss: attirano i raggi Uv

 

Quali antiossidanti

Ma quali antiossidati  scegliere? La dermatologa dice esplicitamente che non esistono studi scientifici che permettano di dare indicazioni specifiche, “ma alcune combinazioni, in particolare  tra la vitamina C ad alta concentrazione (soprattutto sotto forma di di acido Lascorbico che è la forma più attiva) e vitamina E (meglio se in forma di tocoferolo), si sono rivelati più efficaci.

Ma dove trovare tutto ciò? Non dovete impazzire, raccomanda la dermatologa; ” basta una dieta ricca di vegetali freschi – meglio se di stagione ed a km zero, più ricchi di vitamina C, e ricorrere  agli integratori, sotto controllo medico, solo se quella dieta per i motivi più vari non è possibile seguirla.

 

Leggi anche: La dieta dei ” 5 colori”: ogni frutta e verdura cura qualcosa

Tag:
Bruno Costi
Bruno Costi

Direttore Responsabile Staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}