• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.278 visite

Infedeltà, identikit del partner che tradisce

Riuscire a smascherare il tradimento del partner può essere molto complicato. Un libro insegna a riconoscere gli amanti infedeli e tutti i segnali di infedeltà.

Riuscire a smascherare l’infedeltà del partner può essere molto complicato. Sì,  perchè il”lui” o la “lei” infedele possono assumere molte sembianze diverse, in una coppia. Ecco perché potrebbe essere utile un libro dal titolo eloquente: “Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell´infedeltà”, di Alberto Caputo, Alessandro Calderoni, Silvia Jun e Paolo Baron.

 

 

I 3 tipi del traditore perfetto
Tra i tanti consigli che gli autori hanno previsto, vale la pena di segnalare la ripartizione in tre categorie degli infedeli. In pratica, un identikit del traditore perfetto, tipo per tipo. Vediamole allora, queste tipologie.

 

Leggi anche:  Tradimento, tutti i motivi  che non hai mai pensato

 

  • I SERIALI – Sono i traditori compulsivi, gli infedeli specializzati. Quelli che geneticamente non si accontentano del rapporto di coppia ufficiale, ma per istinto e passionalità devono essere sempre in tre: lui, lei, l´altra o l´altro. Si distinguono in “collezionisti” e “qualunquisti”. I primi puntano alla qualità, scelgono quella determinata persona, vogliono un bel trofeo da esibire. E oggi sono sempre più donne. I qualunquisti, invece, vogliono solo portarsi a casa il risultato. Non importa quale, non conta la persona, conta la “tacca” in più. Si accontentano anche dei saldi, seguono la filosofia del “basta che respiri”. Tra i qualunquisti prevalgono gli uomini e si moltiplicano i “drogati” del sesso.

 

  • I PARALLELI – Del tenere il piede in due (o più) scarpe hanno fatto una professione. Contemporaneamente alla relazione principale (matrimonio o convivenza), ne gestiscono altre e ci riescono benissimo. Equilibristi perfetti, passano da un letto all´altro senza commettere il minimo errore. Non confondono i nomi, non sbagliano le date di compleanni e anniversari. Il loro movente è “affettivo-relazionale”, nel senso che ci credono veramente. Si distinguono in monogamici (uomini o donne che hanno l´amante storica/o, a volte addirittura ufficiale cioè a conoscenza della moglie o del marito consenzienti) e poligamici, perlopiù maschi. A loro volta i poligamici possono seguire il modello harem (tutti insieme con ruoli interscambiabili), oppure il modulo arcipelago (ogni isola, quindi ogni amante, ha la sua funzione).

 

Sai capire se ti tradisce? Scoprilo con IL TEST

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}