• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.960 visite

Separazione e divorzio dei genitori: l’effetto sui figli

Le conseguenze di una separazione da persone che i bambini amano o di cui si fidano

Separazione e divorzio dei genitori: l'effetto sui figli

I bambini possono subire un “sovraccarico emotivo” anche a seguito della separazione da persone che amano o di cui si fidano: essi, ovviamente, debbono imparare il dolore della separazione, che è una parte normale e sana della crescita, ma troppe separazioni rappresentano per loro un onere eccessivo.

 

Come aiutare il vostro bambino

Gli effetti sembrano essere maggiori per i maschi, soprattutto a breve termine: essi mostrano sempre maggiore angoscia, un atteggiamento più negativo e un comportamento deviante, e maggiori problemi scolastici rispetto alle bambine di famiglie che si trovano nelle stesse condizioni. D’altro canto, sulla base di recenti ricerche, sembra che in alcune circostanze i bambini soffrano di effetti minori o più brevi degli adolescenti: ad esempio, presentano minori disturbi a lungo termine se i genitori non hanno litigi aperti prima del divorzio e se riescono a comportarsi civilmente dopo. I genitori devono mettersi d’accordo sul modo di allevare i figli e sull’educazione da impartire dopo il divorzio e i bambini devono vedere regolarmente anche il genitore che non li ha in custodia, solitamente il padre. Il mantenimento del consueto modello di vita sembra aiutare i bambini ad adattarsi al divorzio. Questa stabilità include la sicurezza finanziaria ed emotiva e un sostegno per il genitore che ha la custodia.

 

Il divorzi di mamma e papà e la separazione da un amico

Le separazioni e i divorzi dei genitori incalzano i bambini, in quanto li costringono ad affrontare un distacco che avrebbe dovuto affrontare soltanto in età più matura – nell’adolescenza o nella prima età adulta – forzandoli a crescere prematuramente. Fra le altre separazioni che hanno lo stesso effetto vi sono il trasferimento in una nuova casa, nuovi amici e una nuova scuola. Il divorzio è particolarmente pesante, perché il piccolo può essere lacerato fra l’uno e l’altro genitore, in quanto ciascuno di essi vuol cercare di strappare il bambino all’altro. Oggi, poiché il divorzio è piuttosto comune, i bambini a volte si sentono tormentati dal timore che possa avvenire. Quasi sempre il divorzio influenza maggiormente i bambini dello stesso sesso del genitore assente. Una bambina ha la madre con cui può identificarsi, se il padre lascia la casa, ma un bambino senza padre può non vivere nel modo giusto il periodo del processo di identificazione e probabilmente si farà un’idea assai confusa del suo ruolo: ciò lo condurrà con tutta facilità a mancare di sicurezza in se stesso. Dopo una separazione dei genitori, tutti i bambini mostrano un’angoscia di breve durata. Nei primi due anni dopo un divorzio, i bambini assumono un atteggiamento più negativo, di sfida, di depressione, sono arrabbiati e aggressivi. I loro risultati scolastici peggiorano e possono anche ammalarsi con maggior frequenza. Questo sconvolgimento può durare per un certo tempo e uno studio ha dimostrato che a cinque anni da un divorzio circa un terzo dei bambini presentava ancora disturbi significativi, fra cui la depressione.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}