• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

743 visite

Se lui mangia troppa soia rischia l’infertilità

Cibi a base di questo legume possono compromettere la fertilità maschile

Se lui mangia troppa soia rischia l’infertilità

Due porzioni la settimana di soia o di cibi a base di questo legume possono compromettere la fertilità maschile. È il risultato di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “Human Reproduction” e coordinato tra il 2000 e il 2006 dal dottor Jorge Chavarro, della Harvard School of Public Health di Boston.
La ricerca – la più dettagliata analisi del rapporto fra consumo di fitoestrogeni (molecole vegetali ad azione estrogenica) e qualità del liquido seminale – ha dimostrato che una dieta in cui la soia sia troppo presente riduce in modo significativo la conta degli spermatozoi. “Abbiamo verificato che gli uomini che consumavano la maggiore quantità di alimenti a base di soia presentavano minore concentrazione di sperma rispetto a quelli che non assumevano soia”, ha spiegato Chavarro.
Tra i cibi presi in esame, tofu, latte, formaggio e yogurt alla soia, hamburger di soia, drink e barrette energetiche in cui è presente soia. La quantità che comincia a essere dannosa è mezzo bicchiere di latte di soia o mezza porzione di tofu al giorno. La differenza salta agli occhi: gli uomini che assumevano soia in quantità avevano 41 milioni di spermatozoi in meno per millilitro di sperma, rispetto agli altri. Una conta di spermatozoi normale è compresa tra gli 80 e i 129 millilitri.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}