• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

3.754 visite

Scuola, come scegliere lo zainetto ideale

Dimensioni, schienale, bretelle per non fare danni alla schiena

zainetto

Scoliosi e cifosi? Un falso mito
Da sfatare il mito della cifosi o scoliosi provocate dallo zaino scolastico. “Se i vostri figli incurvano la schiena in avanti o lateralmente – prosegue il presidente di Siot – non prendetevela con gli zaini, ma probabilmente le cause sono soprattutto genetiche”.
Insomma, non sempre il peso dello zaino è il responsabile principale dei disturbi alla schiena e alla colonna vertebrale. “Molti bambini e ragazzi oggi trascorrono diverse ore seduti davanti a uno schermo spesso con la schiena curva o distesi sul divano in posizioni stravaganti. Quindi per evitare problemi in futuro, la prima regola è quella di muoversi: fare attività sportiva per rinforzare i muscoli del busto (addominali, lombari, sacro-spinali) che altrimenti si rilassano e si atrofizzano, col risultato di una colonna vertebrale danneggiata e doloretti vari quando si è grandi”.

 

L’importanza della postura
Secondo gli esperti della Siot, nei bambini e fino ai 12-13 anni, non si ha una sensibilità posturale, che si sviluppa solo dopo la maturità neurologica. Solitamente viene preferita la postura percepita come più comoda. Infine, gli ortopedici consigliano, oltre all’attività fisica scolastica (che è spesso “carente in molti istituti”), uno sport settimanale. “Un fisico allenato – conclude Cherubino – sopporta meglio il peso dello zainetto e una colonna vertebrale in movimento è la prima prevenzione per il mal di schiena. Sì quindi all’attività fisica, ma senza esagerare”.

 

Leggi anche: Il check up posturale

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}