• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.092 visite

Scrivere a mano rende più intelligenti rispetto al Pc

Tutti i vantaggi per il cervello di usare la penna invece della tastiera del pc

scrivere

Nell’epoca di Internet, degli smartphone e dei tablet pc, scrivere a mano può suonare anacronistico. In effetti, la tastiera – sia essa fisica o virtuale – sta via via sostituendo la vecchia penna nelle abitudini quotidiane di adulti e ragazzi.

Un bene? Un male? C’è un aspetto da non sottovalutare: scrivere a mano fa bene al cervello, lo tiene allenato, stimola il senso critico. Insomma: ci mantiene giovani. E lo dicono diversi studi scientifici sull’argomento.

 

Leggi anche: Facebook e WhatsApp: 5 regole per scrivere un profilo che attrae

 

Scrivere mette in moto il cervello
Scrivere a penna, matita o pennarello, è qualcosa di molto diverso rispetto all’uso della tastiera, spiega Virginia Berninger, professore di psicologia presso l´Università di Washington (Usa). In primo luogo perché richiede l’uso di tratti (e non tasti) per creare una lettera: movimenti delle dita che mettono in moto ampie regioni del cervello, le stesse coinvolte nel pensiero, nella memoria e nel linguaggio.

Non basta: scrivere a mano aiuta i bambini a imparare le lettere e le forme, migliora il processo di creazione delle idee, e può anche incrementare notevolmente lo sviluppo delle capacità motorie.

Uno studio condotto dalla Berninger ha dimostrato che nella prima età scolare i bambini scrivono a mano più parole, più velocemente ed esprimendo più idee di quanto facciano usando una tastiera.

 

 

Leggi anche: Bambini e primi passi. quello che c’è da sapere

 

Scrivere a mano fa bene anche agli adulti
Un’altra indagine realizzata da studiosi dell´Indiana University (Usa) ha scoperto che i bambini che avevano imparato e si erano esercitati con la scrittura a mano, hanno un cervello più attivo rispetto a quelli che si limitano a guardare le lettere sullo schermo del computer dopo aver premuto i rispettivi tasti.
E tuttavia, non sono soltanto i più piccoli a beneficiare dei vantaggi della scrittura a mano. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica “Journal of Cognitive Neuroscience”, gli adulti alle prese con una lingua straniera la imparano meglio se prendono appunti usando penna o matita, che se lo fanno tramite un computer.

“Sempre più persone trascorrono le loro giornate tra computer, smartphone e tablet pc. Ma sarebbe invece molto importante”, spiega il neuroscienziato P. Murali Doraiswamy, “far capire alle persone che recuperare e anzi migliorare le capacità di scrittura a mano rappresenta ancora un formidabile esercizio per le nostre capacità cognitive”.

 

Leggi anche: Studiare in digitale: 5 consigli per i bambini

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}