• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

7 visite

Scossa elettrica, come salvarsi dai rischi della��elettricitA�

La scossa elettrica A?A�il rischio cheA� corriamo di piA? nella vita quotidiana senza saperlo ed anche la paura inconsciaA�che ognuno di noi porta con sA?. La ragione? Probabilmente perchA� A? un rischio invisibile che perA?, quando si manifesta, puA? davvero fulminarci per sempre.

Situazione rara? MacchA?! E’ frequentissima fra gli incidenti: A? la causa del 30 per cento degli incidenti in casa e della metA� di quelli sui luoghi di lavoro. E nel 20% dei casi, gli episodi di folgorazione riguardano i bambini.

Ma cosa��A? veramente la scossa elettrica? PerchA? ci terrorizza? PerchA� A? cosA� pericolosa? Da cosa origina? E come comportarsi quando siamo coinvolti o ne siamo vittime?

Maria Pia Ruggeri, Direttore del Pronto Soccorso della��Ospedale San Giovanni di Roma ed ex presidente della SocietA� di medicina di emergenza, ha spiegato al Corriere Salute risposte per ognuno di questi quesiti.

 
Cosa��A? una scossa elettrica
Il nome scientifico della scossa elettrica A? elettrocuzione, e quando si parla di lei ci si riferisce ai due effetti che provoca sul corpo umano il passaggio della correte elettrica: la folgorazione,cioA? quando la scarica elettrica A? artificiale, cioA? A? una scossa derivante dalla��aver toccato un elettrodomestico difettoso o una lampadina non isolata; e la fulminazione,ovvero quando A? una scossa naturale, per esempio un fulmine che cade dal cielo durante un temporale.

I danni della corrente elettrica derivano dal calore che produce mentre attraversa il corpo e dalla polarizzazione che subiscono le cellule dei vari organi e apparati, visto che il corpo umano A? un buon conduttore.

Le cause principali che possono determinare una scossa elettrica sono 4:

  1. contatto diretto con i fili elettrici scoperti o con le prese da parete e introduzione di oggetti nelle stesse prese. Questa��ultimo A? un rischio prevalentemente corso dai bambini;
  2. contatto indiretto, per esempio toccando un elettrodomestico elettrizzato, ovvero sul quale un falso contatto genera una dispersione che si irradia dalla��elettrodomestico stesso;
  3. riparazioni fai- da-te su apparecchi elettrici senza staccare la spina;
  4. utilizzo di elettrodomestici come phon, radio o altri, vicino alla��acqua.

 

Leggi anche: Arresto cardiaco, come usare il defibrillatore

Tag:
direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}