• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.975 visite

Scegliere la scuola materna

Come scegliere quella più adatta per il proprio figlio e come valutare la preparazione degli insegnanti, l’atmosfera e l’ambiente

la scuola materna

La scuola materna è fortemente incentrata sul gioco, e tutti riconoscono che i primi anni sono estremamente importanti per insegnare ai piccolissimi, ma molti esperti ritengono che i bambini imparino meglio a casa, secondo il ritmo proprio a ciascuno. L’insegnamento “ufficiale” per i bambini di quattro anni e meno può bruciarli sotto l’aspetto formativo e indurre un precoce senso d’insuccesso.

Se vi recate in una buona scuola materna, vi renderete conto che essa segue il modello di una famiglia con un genitore affettuoso e pieno di sollecitudine, ma che la dimensione collettiva è molto forte (c’è una “comunità di bambini”) .

Leggi anche: Come far amare la scuola ai nostri figli

  • Lista di controllo per scegliere la scuola materna
    Se ritenete che vostro figlio debba entrare in una scuola materna, dovete studiare gli istituti, le strutture scolastiche gli insegnanti; per non parlare del tipo d’insegnamento e della impostazione pedagogica.

    Ciò richiederà:

    • almeno una visita alla scuola materna come osservatore
    • un colloquio con il direttore scolastico e/o con gli insegnanti, in modo da avere un’idea dell’atmosfera e dei criteri seguiti.

    Come valutare gli insegnanti

    • Quanti insegnanti ci sono?
    • Avete l’impressine che amino i bambini?
    • Che cosa cercano di ottenere gli insegnanti dai bambini?
    • Qual è la formazione pedagogica degli insegnanti?
    • Quali esperienze didattiche hanno gli insegnanti?
    • E quali in fatto di cure materne?
    • Hanno figli propri?
    • Se sì, i figli vanno a quella scuola?
    • Che rapporto avere con gli insegnanti?
    • Vi sentiresti tranquilli lasciando vostro figlio in quella scuola?

 

 Leggi anche Tutto quello che dobbiamo sapere quando mandiamo i bambini a scuola

 

  • Come valutare atmosfera e ambiente

    • Quanti bambini ci sono?
    • Com’è l’ambiente?
    • L’atmosfera è calma o un po’ caotica?
    • La scuola vi sembra sicura?
    • Il riscaldamento funziona bene?
    • Si è cercato di rendere gradevoli la scuola e le sue strutture?
    • Com’è il programma, ha un ritmo, fornisce una struttura in cui c’è spazio per la libertà oltre che per alcune attività standard?
    • Vi sembra che ai bambini verrà dato un insegnamento precoce per quanto riguarda la lettura, i compiti e i libri di testo?
    • Avete l’impressione che vengano incoraggiati il gioco e i giocattoli che stimolano la fantasia?
    • I bambini hanno modo di giocare all’aperto ogni giorno?
    • Com’è l’attrezzatura all’aperto?
    • C’è un televisore (da disapprovare)?
    • Ci sono dei semplici computer (meglio evitarli per i bambini piccoli)?
    • Ci sono segni di attività artistiche, come semplici strumenti musicali, colori, vassoi di sabbia, acqua, costumi per mascherarsi?
    • Il bambino farà molta musica? Quante ore vengono dedicate all’ascolto di musica su nastro o su disco?
    • Vi si fanno giochi con canti e movimento?

 

 

Leggi anche: Scuola, come vincere l’ansia del primo giorno

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}