• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.705 visite

Scegliere la scuola elementare

Come scegliere la scuola più adatta e cosa deve saper fare il bambino che va alle elementari

la scuola elementare

In Italia, consideriamo un bambino pronto per la scuola all’età di sei anni, ma naturalmente ciò non è per forza matematicamente esatto per tutti: alcuni bambini sono pronti per la scuola assai prima, alcuni soltanto un anno dopo. Se vostro figlio non sembra pronto per la scuola a sei anni, ciò significa semplicemente che non si conforma a un’età standard artificiosamente convenuta, non che è ritardato. La maggior parte dei bambini si trova bene in una classe quando non si sente sopraffatta dalle lezioni o dai risultati dei compagni. Non c’è niente di male a dare al bambino un anno di crescita in più, in modo che cominci la scuola un po’ più tardi degli altri, perché si troverà molto meglio e renderà davvero se sarà in testa a una classe e non in coda.

E’ consigliabile non mandare a scuola il bambino prima che sia pronto. L’inizio della scuola è un’esperienza che costringe i bambini a mettere una marcia in più ed è facile che si sentano respinti, se non vi provano piacere. Date a vostro figlio la migliore opportunità di provarvi piacere accertandovi che sia preparato ad essa. Vi sono delle capacità base che il bambino deve avere acquisito per poter sfruttare positivamente il tempo che trascorre a scuola, ed è opportuno accertarsi che sia ragionevolmente ben preparato per iniziare i corsi.

Leggi anche: Come scegliere la scuola materna

  • Lista di controllo per scegliere la scuola elementare
    Piace agli altri bambini, è accettato e non assume un’espressione aggressiva o da martire di fronte alle difficoltà?
  • È disposto a prestare le sue cose?
  • Aiuta in casa e sa svolgere piccole mansioni?
  • Si trova bene giocando con piccoli gruppi di amici?
  • È autosufficiente in fatto di bisogni personali come lavarsi e asciugarsi le mani?
  • È pronto a unirsi a una nuova attività?
  • Quando gli vengono date delle istruzioni, le esegue di buona voglia?

 Leggi anche Tutto quello che dobbiamo sapere quando mandiamo i bambini a scuola

I requisiti fisici per frequentare la scuola elementare

  • Se la cava con bottoni, cerniere e lacci delle scarpe?”
  • Ha una buona manualità, sa tagliare con grosse forbici, usare un grosso ago smussato, infilare perline, e simili?
  • Sa bloccare e tirare un pallone, anche se non necessariamente con le braccia sopra le spalle?
  • Ha equilibrio sufficiente per camminare lungo una parete o su una trave?
  • Sa saltare su due piedi?
  • Sa fare qualche salto a piedi alterni?
  • Non è eccessivamente irrequieto o apatico?
  • Riesce a toccare la spalla destra con la mano sinistra, passando sopra la testa, e viceversa?

I requisiti intellettuali per frequentare la scuola elementare

  • Sa raccontare in modo ragionevole e con una certa scorrevolezza un avvenimento o un ‘esperienza recente?
  • Gli Piacciono le storie e sa ascoltare senza gingillarsi troppo?
  • Distingue i colori e ne conosce i nomi?
  • Sa il suo cognome, indirizzo e numero di telefono?
  • Ricorda, a grandi linee, di cosa parlano le sue storie preferite?
  • Pronuncia, modo di esprimersi, costruzione delle frasi sono scorrevoli?
  • Conosce già a memoria alcune canzoni o poesiole per bambini?
  • Gli piace unirsi al canto, anche se è stonato?
  • Mostra desiderio di leggere, è interessato ai libri o ad altro materiale di lettura, magari ai fumetti?
  • Nei giochi che fa a casa con altri bambini, partecipa e segue le istruzioni, quando viene fatto un nuovo gioco
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}