• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

6.086 visite

Radersi la barba? Come evitare i rischi nascosti

Per tutti gli uomini la barba del mattino è un rito ma per la pelle è sempre anche un piccolo trauma. Ecco i rischi da nascosti e le cure preventive.

Il rito mattutino della stragrande maggioranza degli uomini, cioè radersi la barba, non è sempre tutto rose e fiori. Anzi: la rasatura della barba nasconde spesso tanti piccoli fastidi che di solito si tende a sottovalutare, ma che in realtà non sono affatto di poco conto.

Il motivo? Radersi, con il rasoio tradizionale o con quello elettrico, provoca sempre alla cute un trauma dovuto all’attrito tra la lametta e la pelle.

 

La dermatite è in agguato

 

Ma c’è trauma e trauma. Il rischio più comune in cui si incorre radendosi è la dermatite irritativa, che può essere causata anche dall’uso di prodotti per la rasatura troppo aggressivi. Si manifesta in genere con arrossamenti, screpolature. Per combatterla, oltre a scegliere con cura i cosmetici per la rasatura, è consigliabile usare alla sera un buon idratante, che prepari la pelle alla rasatura del mattino.

Quando invece sulla pelle di viso e collo compaiono eczemi dai bordi sfumati, che prudono e producono siero siamo in presenza di una dermatite allergica: si sviluppa quando la pelle entra in contatto con prodotti che contengono sostanze allergizzanti, a cui il sistema immunitario risponde in modo anomalo.

Perché tutto torni alla normalità occorre cambiare cosmetici, ma anche spalmare sulla zona interessata una crema al cortisone. L’importante, però, è venire a capo delle cause del problema: servono test allergologici che individuino la sostanza a cui la persona è allergica, in modo da metterla nelle condizioni di evitare tutti i prodotti che la contengono.

 

Leggi anche. Dermatite, che fare quando la pelle brucia

 

La follicolite

C’è poi un ultimo tipo di problema: la follicolite. Si tratta di un’infiammazione dei follicoli piliferi. Può dipendere dal fatto di avere peli robusti (che rendono più aggressiva la rasatura), ma anche….

(segue)

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}