• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.031 visite

Nuotare fa bene al cuore, ecco quanto e perchè

I ricercatori Usa hanno accertato che il nuoto riduce i rischi cardiovascolari a condizione che… Tutti le raccomandazioni per gli ipertesi che amano nuotare.

Al contrario  della fatica che facciamo quando nuotiamo, nuotare fa bene al cuore. Lo abbiamo imparato fin da piccoli, grazie alle raccomandazioni dei genitori: il nuoto è lo sport più completo, adatto a tutti, che fa bene a ogni parte del corpo e non ha praticamente controindicazioni.

Da adulti, aiuta a tenersi in forma bruciando le calorie in eccesso, tiene sotto controllo lo stress. In più, e qui è la notizia, fa bene al cuore: riduce i rischi cardiovascolari.

 

 

Lo studio sul nuovo e il cuore

 

A rivelare le virtù benefiche del nuoto per il cuore sono i risultati dello studio della University of Texas di Austin, negli Usa, pubblicato sulla rivista scientifica “American Journal of Cardiology“.

 

Leggi ancheinfarto, ecco le ore più rischiose

 

Scegliere di dedicarsi regolarmente alla disciplina olimpica per 3-4 volte a settimana dai 15 ai 45 minuti, può infatti abbassare la pressione e migliorare la funzione vascolare del cuore.

 

Giù la pressione

Secondo i ricercatori, che hanno esaminato 43 adulti con una vita sedentaria e una pressione arteriosa elevata, seguendo un programma di 3 mesi di nuoto moderato si riesce a far diminuire la pressione sanguigna sistolica di una media di 9 punti.

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}