• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.837 visite

Salute: ecco le Regioni-Paradiso dove si vive di più e ci si ammala di meno

Salute: ecco la prima classifica delle Regioni Paradiso: quelle in cui si vive 3 ani più della media e dove si muore meno di cuore e tumore.

Regioni-paradiso

Dove si muore di meno per problemi di cuore

Infarti e problemi cardiocircolatori sono un’altra causa di morte che varia da regione a regione. Con una costante: in cima alla classifica positiva c’è sempre Tento dove chi abita muore per problemi cardiaci il 20% meno che in Umbria ed in Val d’Aosta.
Dove il cuore fa meno vittime

  1. Trento 31
  2. Emilia Romagna 33,6
  3. Lombardia 33,9
  4. Friuli 34,5
  5. Bolzano 34,8
  6. Veneto 35,7
  7. Liguria 36
  8. Valle d’Aosta 36,6
  9. Umbria 36,9

 

Leggi anche: Perchè i Piemontesi sono soddisfatti della loro sanità

 

Domande  e qualche risposta
Perchè 2 provincie autonome , cioè Trento e Bolzano e 5 Regioni, Umbria, Marche, Toscana, Molise e Veneto assicurano ai loro cittadini le condizioni di salute migliori d’Italia? E perchè tra le Regioni migliori d’Italia non ce n’è nemmeno una del Mezzogiorno?
Il Rapporto non da risposte di questo tipo. Ma la realtà delle liste d’attesa è un prezioso punto di vista che consente di dare risposte a questa domanda. Le liste d’attesa per prestazioni diagnostiche nel Mezzogiorno sono più che doppie ed a volte triple di quanto accade nelle regioni del Nord.

Inoltre, fra i 23 paesi dell’Ocse l’Italia è il primo paese con la più alta percentuale di rinunce alle cure sanitarie perchè troppo costose, da parte di chi ha redditi bassi ed il 4° in classifica su 23 come rinunce alle cure da parte di chi ha redditi medi ( Fonte Rapporto Osservasalute-2017).

Ciò sta ad indicare che nelle regioni in cui si muore più tardi e ci si ammala meno è l’efficienza delle cure sanitarie a determinare le condizioni di Regioni Paradiso.

 

Leggi anche: Arriva la medicina-culinaria; ed anche lo Chef diventa un po’ medico

direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}