• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

651 visite

Sesso: alla prima volta, figli battono genitori 3-0

Prima volta, figli battono genitori 3-0: al sesso arrivano in anticipo di 2 anni, sono più informati e meno ingenui. Ecco perchè.

Precoci, super-informati, molto meno ingenui. In un immaginario confronto con i loro genitori, in materia di “prima volta” nel sesso, gli adolescenti di oggi uscirebbero sicuramente vincenti. Il verdetto arriva dai risultati di un’indagine condotta tramite Internet dall’istituto di ricerche Ipsos, su 301 giovani e 300 genitori, per conto dell’azienda di anticoncezionali Durex.

 

A che età la prima volta
Secondo la ricerca, la “prima volta” per gli adolescenti coincide in media con i 15 anni, 2 anni in anticipo rispetto ai genitori che scoprivano il sesso intorno ai 17. Istantanee di due generazioni a confronto: i figli 14-18enni e la parte adulta della famiglia, uomini e donne fra i 40 e i 55 anni che ricordano le esperienze avute da adolescenti e i primi incontri con l´altro sesso.
Fra i teenager reclutati per l´indagine, quasi uno su 3 ha già avuto un rapporto sessuale prima dei 18 anni. Oggi, secondo quanto emerge dai dati, si va più in fretta, anche se i giovani, spiegano gli autori della ricerca, fanno meno sesso rispetto ai genitori in età adolescenziale, pur cominciando prima.

 

Leggi anche: Sesso, manuale della prima volta per il maschio

 

Quanto ne sanno di sesso
Ma se il confronto con i genitori si trasferisce sul piano delle informazioni, i ragazzi si impongono di diverse lunghezze. Il 65% degli under 18 ha conoscenze sui metodi anticoncezionali e sulle malattie sessualmente trasmissibili (seppur limitate all´Aids), contro una percentuale che varia dal 43% al 40% fra i genitori.
Un divario dovuto al fatto che i 14-18enni di oggi hanno a disposizione più fonti per la raccolta di informazioni. E se i referenti principali in materia di sesso sono sia oggi che ieri gli amici e i compagni di scuola, citati dal 78% dei giovani e dal 74% dei genitori, è Internet che fa la differenza. Il web è un´enciclopedia sull´amore per il 40% dei ragazzi e ha sostituito il ruolo svolto all´epoca dei genitori da riviste e giornali (39%). Alla Rete viene riconosciuta la stessa autorevolezza e affidabilità del medico ed è la fonte di informazione più raccomandata, al pari dei camici bianchi.

 

Leggi anche: Sesso, che succede dopo la prima volta

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}