• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

968 visite

Più il bimbo è sovrappeso, più rischia fratture

Uno studio Usa: in pericolo anche ossa e muscolatura per i giovanissimi “over size”

Il sovrappeso in età pediatrica è molto rischioso. Aumenta il pericolo di fratture e problemi seri alle ossa e ai muscoli. Lo rivela uno studio dei National Institutes of Health di Bethesda, nel Maryland, secondo il quale i piccoli alle prese con i chili di troppo sono ben quattro volte e mezzo più a rischio fratture rispetto ai coetanei in forma. Non basta: in agguato, per i bambini obesi, anche dolori a muscoli e ossa e altre complicazioni di tipo ortopedico, scrivono i ricercatori sulla rivista “Pediatrics”.
La ricerca è stata condotta su 227 bambini obesi e 128 piccoli in forma. Oltre al maggior rischio di fratture, gli studiosi hanno potuto rilevare che il 6,6% dei bambini sovrappeso soffre di dolori muscoloscheletrici, ad esempio al ginocchio, contro il 2,3% del secondo gruppo. I bimbi over size hanno inoltre maggiori problemi di mobilità.
Ma qual è il motivo di queste differenze? I piccoli in forma hanno ossa più dense e forti, meno a rischio fratture. Nel fare sport, inoltre, i bimbi sovrappeso risentono dei chili di troppo quando si trovano a fare i conti con contrasti e cadute. Ecco perché i ricercatori consigliano bici e nuoto per combattere i chili in eccesso. Sport “dolci”, insomma, per evitare fratture senza rinunciare al gusto e ai benefici dell´attività fisica.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}