• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.733 visite

Il sale? Perchè se è troppo fa male alla salute

Chi supera i 5 mg al giorno mette a rischio cuore, reni, fegato e ossa. Ecco come fare

……..l’insufficienza renale, lo scompenso cardiaco e la cirrosi. Queste malattie aumentano sensibilmente la ritenzione di sodio alterando i meccanismi di eliminazione renale. In un individuo sano il metabolismo del sodio funziona perfettamente e consente di regolare l’assorbimento e l’escrezione urinaria in relazione alle quantità di sale introdotte con gli alimenti. Per una persona in salute l’assunzione di eccessive quantità di sale non rappresenta dunque un problema anche se, a lungo andare, predispone l’individuo ad ipertensione e ritenzione idrica.

 

Leggi anche: I 10 alimenti più ricchi di sale

CARENZA DI SALE: il sodio è un minerale essenziale per il nostro organismo in quanto regola la trasmissione dell’impulso nervoso, il bilancio idrico, l’equilibrio acido-base e la permeabilità di membrana. Un apporto ridotto di sale nella dieta può, specie nei periodi estivi, favorire l’insorgenza di crampi, diminuendo l’appetito e la lucidità mentale.

SALE E DIETA: il cibo confezionato è uno dei principali ostacoli alla riduzione del sodio nella dieta. Limitare l’apporto di sale con gli alimenti è tutto sommato facile, basta adottare alcuni semplici accorgimenti:

  1. non salare le pietanze.
  2. Utilizzare poco sale durante la cottura (quando si prepara la pasta abituarsi, per esempio, ad aggiungere il sale a cottura ormai terminata; in questo modo si riduce considerevolmente la quantità di sale assorbito dalla pasta).
  3. Limitare il consumo di cibi conservati sotto sale o trasformati (insaccati, formaggi, patatine ecc.).
  4. Limitare il consumo di cibi confezionati.
  5. Esaltare la sapidità dei cibi con spezie, limone o aceto tradizionale/balsamico.
  6. Usare sale iodato

 

Leggi anche: Quanto sale devono mangiare i bambini

 

Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}