• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.561 visite

Perché in vacanza la coppia “scoppia” (a volte)

In vacanza litigi e scenate tra partner nascono dai motivi più diversi. I consigli dell’esperto per le coppie al rientro dalle vacanze.

Sembra un luogo comune. E invece dire che l’estate è il periodo in cui “la coppia scoppia” è una realtà vera e propria.

Sarà la temperatura bollente, sarà il maggior numero di distrazioni a disposizione dei partner, fatto sta che nei mesi più caldi dell’anno cresce il numero di liti, separazioni e divorzi.

Ma quali sono i motivi che mandano letteralmente in tilt la coppia durante le vacanze? L´Accademia internazionale Stefano Benemeglio delle discipline analogiche ha tentato di tracciare una mappa di preferenze e abitudini che, in viaggio, possono minare la vita di coppia.

 

 

La stanchezza, “miccia” delle discussioni

Stando all’indagine, il 65% delle donne ama stare sotto il sole almeno 5 ore al giorno, mentre gli uomini resistono molto meno: il 43% meno di 3 ore e il 53% non più di 5.

E se l´uomo a prendere il sole si annoia (53%), solo il 4% delle donne considera la spiaggia una perdita di tempo. Per lei prendere il sole è soprattutto, complice la tintarella, una vera e propria cura di bellezza (58%), nonché un modo per rilassarsi (38%).

 

Leggi anche: Manuale per vacanze no stress

 

Secondo i dati elaborati dall´Accademia, il 12% delle donne ama andare in spiaggia con il proprio partner mentre solo il 20% degli uomini si dichiara propenso a prendere il sole accanto alla propria partner.

Il più delle volte, ad accendere discussioni “è la stanchezza”, anche se “è soprattutto l´incomprensione interna alla coppia a determinarne l´effettiva rottura”, spiega Stefano Benemeglio, presidente dell´Accademia, che si propone di contribuire allo sviluppo del potenziale umano e al recupero della qualità della vita.

 

 

Leggi anche: Le liti idi coppia fanno male al cuore delle donne

 

“Le abitudini diverse di lui e di lei influiscono sulla percezione della vacanza, durante la quale l´esigenza principale per entrambe è quella di riposare dai ritmi frenetici della quotidianità ed è difficile farlo se non si riesce a comprendere il punto di vista dell´altro”.

 

 

Il desiderio di risolvere i problemi

Tuttavia “non è necessario evitare sempre i conflitti, anche perché dopo una lite può essere ancora più gratificante stare insieme”, sostiene Benemeglio.

“L´assenza di contrasti potrebbe invece dipendere dalla paura, forse anche inconscia, che un rapporto già tentennante possa interrompersi definitivamente in seguito a una lite banale”.

Tag:
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}