• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

2.168 visite

Per stare al telefono c’è un orecchio “preferito”

Perchè mettiamo il telefono inconsciamente sempre sullo stesso orecchio anche se è la scelta più scomoda: uno studio svela il comportamento di destri, mancini ed ambidestri.

Il più delle volte neanche ci facciamo caso, visto quanto il gesto del rispondere al telefono – fisso o cellulare che sia – è diventato frequente e quasi automatico nella vita quotidiana.
E invece dietro questo semplice movimento c’è molto più di quanto possiamo immaginare. Sì, perché quando prendiamo la cornetta del cordless di casa o mettiamo mano al telefonino, tendiamo a usare sempre lo stesso lato della testa: insomma, abbiamo un orecchio preferito. Che quasi sempre corrisponde alla mano che usiamo per scrivere.
Vi sembra impossibile? E invece è il risultato di uno studio condotto dagli specialisti statunitensi del Henry Ford Hospital di Detroit, pubblicato sulla prestigiosa e autorevole rivista scientifica "JAMA Otolaryngology-Head & Neck Surgery".

Una scelta illogica
La scelta è illogica, perché se dobbiamo prendere appunti mentre siamo al telefono ci converrebbe tenere libera la mano con cui scriviamo, che invece è impegnata a tenere il telefono.
Significa che per qualche motivo non chiaro, forse dovuto alla posizione dei centri del linguaggio, tendiamo a tenere il telefono sull’orecchio del lato opposto a quello dell’emisfero cerebrale dominante.

Lo studio
L’esperto ha osservato un campione di 5.000 individui ci cui il 90% era destrorso, il 9% mancino e il restante 1% ambidestro. Quasi tutti i destri tenevano il cellulare con la mano destra sull’orecchio destro e viceversa i mancini; anche se le due orecchie sentono alla stessa maniera vi è questa preferenza un po’ svantaggiosa.
Lo studio dell’orecchio preferito per il telefonino è importante anche ai fini di comprendere se l’uso del cellulare sia in qualche modo connesso ai tumori al cervello come da anni si sostiene e si smentisce a fasi alterne. Poiché gran parte degli individui tiene il cellulare sull’orecchio destro (visto la maggior parte della popolazione usa la mano destra) allora l’ipotesi è quella che i tumori al cervello dovrebbero colpire più di frequentemente proprio l’emisfero destro.

Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}