• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.500 visite

Pasta fresca

La pasta fresca apporta all’organismo più calorie di qualsiasi altro tipo di pasta

pasta fresca

Dici “pasta fresca” e subito pensi a tagliatelle e tonnarelli, quadrucci e maltagliati; per non dire di quella pasta ripiena o da farcire come lasagne, cannelloni, tortellini, cappelletti, agnolotti, ravioli…

La ricetta tradizionale per la pasta all’uovo fatta a regola d’arte prevede un uovo per ogni 100 grammi di farina; tuttavia, se si aggiungono liquidi o verdure all’impasto in modo da profumarlo, bisogna diminuire il numero di uova.

L´utilizzo dell´uovo, in realtà , è un lusso di tempi più recenti, una volta la pasta si faceva solo con acqua e farina. E il risultato erano quelle varietà che ancora oggi sono molto diffuse nella cucina regionale del nostro Paese, come gli strozzapreti e i pici, solo per fare due esempi.

Le proprietà nutrizionali della pasta fresca

In 100 g di pasta tradizionale e “secca” come i rigatoni, ci sono 270 calorie; nella stessa quantità di pasta fresca se ne trovano circa 100 di più: 366 calorie.

Come si conserva la pasta fresca

La pasta fresca può essere fatta in casa oppure comprata pronta in confezioni sigillate nei negozi, al supermercato o nei pastifici artigianali.

Nel caso di pasta non ripiena (tagliatelle, quadrucci o tagliolini), potete lasciarla seccare e conservarla per più giorni; altrimenti meglio riporla subito in frigorifero o surgelarla.

La pasta fresca, secondo la normativa vigente, può essere preparata con le stesse modalità di quella secca, salvo che per l’umidità e l’acidità, che non deve superare il limite di 7 gradi.

La pasta fresca venduta sfusa deve essere conservata, dalla produzione alla vendita, a una temperatura non superiore a +4°, con tolleranza di 3° durante il trasporto e di 2° negli altri casi. La pasta fresca sfusa va mangiata entro 5 giorni dalla data di produzione (e in ogni caso va sempre rispettata la data evidenziata sull’eventuale etichetta della confezione).

Tag:,
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}