• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero
12.162 visite

Cistite estiva, 6 modi per prevenire il bruciore della pipì

Tutto quello che c’è da sapere sulla cistite, una delle più fastidiose infezioni delle vie urinarie: le 4 cause e i 6 sintomi inconfondibili che ti permettono di intervenire.

cistite

Il 30% delle donne tra i 20 e i 40 anni soffre almeno una volta nella vita di cistite acuta, fenomeno che si acuisce d’estate con i bagni di mare o in piscina. I disturbi sono praticamente uguali per tutte. Un senso di pesantezza e di fastidio nella parte bassa della pancia, bruciori molto forti e dolore quando si fa pipì, a volte accompagnati persino da qualche goccia di sangue. Il tutto è peggiorato dal fatto che lo stimolo ad andare in bagno è improvviso e frequente, anche ogni cinque minuti.
A scatenare la crisi è un’infezione della vescica da parte di batteri che fanno parte della flora intestinale: questi batteri vivono normalmente nell’intestino senza dare problemi. Ma per vari motivi possono entrare nell’uretra, cioè nel canale che arriva alla vescica, e nella vescica stessa. Per difendersi da questa “invasione” l’organismo inizia a combattere i batteri. Si instaura così l’infiammazione e cominciano i ben noti sintomi della cistite.

 

Un disturbo tipicamente femminile
Rispetto agli uomini, nelle donne l’uretra è più corta e la zona genitale, le vie urinarie e l’ultimo tratto dell’intestino sono più vicini tra di loro. Di conseguenza i batteri possono arrivare con più facilità fino alla vescica.

 

Leggi anche: Infezioni urinarie: i 4 sintomi per riconoscerle

 

Le cause della cistite

  • I rapporti sessuali – Spesso i batteri intestinali sono presenti nella zona genitale e durante il rapporto possono risalire lungo le vie urinarie. Meglio quindi fare sempre pipì prima, in modo da tenere la vescica vuota, e subito dopo il rapporto, per eliminare dalla vescica i batteri estranei.
  • La stipsi – I batteri intestinali si moltiplicano in caso di stitichezza e si diffondono lungo le vie urinarie provocando la cistite. Consumate tutti i giorni verdura, frutta e cereali integrali: contengono fibre, sostanze capaci di regolarizzare l’intestino.[correlata2]
  • Gli assorbenti – Rappresentano un terreno molto fertile per far proliferare i batteri. E allora, non aspettate mai più di due ore tra un cambio e l’altro.
  • La menopausa – La mancata produzione di ormoni da parte delle ovaie rende la mucosa della zona genitale decisamente più esposta all’attacco dei batteri. Si può allora ricorrere alla terapia ormonale sostitutiva, che restituisce un buon equilibrio ormonale. Chiedete informazioni al vostro medico.

 

Leggi anche: Pielofrenite, l’infezione urinaria più seria

 

Come si previene la cistite

 

1) Bevi tanta acqua

    • – Mettete in conto di bere ogni giorno almeno un litro e mezzo di acqua minerale: diluisce molto l’urina e diminuisce il rischio di incorrere in un’infiammazione alle vie urinarie.

2) Non trascurare l’igiene – È importante detergersi con la carta igienica sempre dal davanti verso il dietro. In questo modo si evita di trasportare i batteri dalla zona anale, dove possono a volte fermarsi, alla vescica.

3) Vietato trattenersi – Fate pipì regolarmente ai primi cenni di stimolo. Trattenersi per più ore fa male perché facilita notevolmente le concentrazioni di batteri, che possono scatenare una crisi di cistite.

4) Usa il giusto detergente – Il vostro detergente intimo deve avere un pH 5,5, cioè identico a quello naturale della pelle. In questo modo si rafforza la mucosa vaginale (che protegge le parti intime) innalzando una barriera contro i germi.

5) Attenta a cosa mangi – Preferite una dieta che comprenda formaggi non stagionati, cereali integrali, frutta e verdura fresca di stagione. No invece a cibi speziati, carne e pesce affumicati, cioccolata, bevande alcoliche, caffè e tè perché possono irritare le vie urinarie.

6) Tieni pulite le mani – Lavate le mani con sapone e acqua tiepida tutte le volte che andate in bagno. Serve a evitare che diventino un veicolo di batteri. Le mani vanno lavate anche prima di inserire l’assorbente interno o il diaframma.

 

Sei a rischio calcoli renali? Scoprilo con IL TEST

5 visite

ESSAY HUNT COM Nearly a dozen Techniques To Produce an exploration essay

Whilst joualists these types of as Rieff, Packer, and Ricks say that de-Baathification went also far, Stewart illustrates the complexity of the situation: A lot of people in southe Iraq complained that it experienced not gone far sufficient. Stewart’s dialogue of area goveance is deeper than both Diamond’s or Etherington’s.

He describes the issues of balancing regional notables like Abu Hatim with pro-Iranian militias and followers of Muqtada al-Sadr. Stewart describes Abu Hatim’s anger at discovering his desire to integrate Islamists and Sadrists into community goveance. The episode raises an crucial conce: Did British officers in southe Iraq, as Petraeus did in northe Iraq, empower recalcitrant and anti-democratic forces? Did they have a preference? To what extent had been U.

S. and British officials in Baghdad to blame? “I wrote to Baghdad advertising my new program for the council,” Stewart recounts.

  • ESSAY WRITING SERVICES Testimonials
  • The way for the best Dissertation from dissertation writing services British isles or United states of america
  • This is actually the number of top five features to consider though selecting the most appropriate essay writing services online America And UK
  • Exactly what Really should be Keep in Mind although Picking out a Top Made to order Essay Making Service.
  • This Recommendations
  • Just what Has to be Consider when Buying a Most effective Tailor made Essay Making Support.
  • Most of these critical reviews can help!

How to purchase Good Analysis Documents Over the inteet

“I did not say that the councils ended up dominated by unpopular mafia gangsters andhellip In its place I wrote a draft in bureaucratic prose chatting about a ‘more inclusive technique. ‘” He gained no immediate reaction but afterwards complains of interference by democracy experts whose expertise was in Bosnia. Although Stewart was unsatisfied with their interference, his comment oftentimes you are looking for best papers writing services bid for papers frequently you’re in search of programs vitae or homework publication crafting services does counter the conventional wisdom spun by Rieff, Packer, and Chandrasekaran about the CPA’s prioritization of political connections over abilities.

Almost all Voted Inteet websites

Stewart’s subsequent narrative describes the province’s descent into chaos. Sadrists murder the police chief, and tension grows in excess of the collection of his substitution. Violence forces fence sitters to declare loyalties. Help projects flounder. Demonstrations increase shrill, and corrupt clerics incite mobs to assault.

Tensions erupt involving Stewart, who seeks economic growth, and Iraqi officials far more intrigued in stability.

Significantly less than six months following his arrival in Al-Amara, Stewart transfers to Nasiriyah. Right here, his tenure did not previous lengthy. On June 28, 2004, the CPA transferred authority to an interim authorities. Stewart would not retu for pretty much a yr, at which time he would uncover very little history or memory of the growth tasks he initiated, a depressing finish to his narrative, and just one which forces questions about the worth not only of Stewart’s attempts but also of those of other Coalition staff and Iraqis.

Bremer’s Take My Year in Iraq: The Struggle to Construct a Future of Hope . L. Paul Bremer. New York: Simon and Schuster, 2006. $27. Bremer’s My 12 months in Iraq is perhaps the largest disappointment in the autobiographical style.

While Bremer does not self-boost to the extent of Diamond or Galbraith, his chronicle provides small perception into his conclusion-eaing or vision through his thirteen-thirty day period tenure as the CPA’s main administrator. Bremer is gracious. He does not use his text to revenge animosities and, rather, ignores all those with whom he sparred. He fails to acknowledge his rocky marriage with his army counterpart, Lt.

Gen. Ricardo Sanchez, nor does Bremer go over his interactions with other well known generals. Discussion of civilian advisors is no a lot more incisive.

21 visite

Geo-Tagging Flickr Instruments For IOS App Dev Apple iphones

Additionally, if the higher than 3 traits suit your prerequisite or fulfill you, then there is no damage in expanding your finances. Remember that right now the desire of a very good developer is increased and they are readily available at greater charge, so do not enable the cost drive your decision in picking the developers. ConclusionWhile employing the workforce of cellular application builders, absolutely everyone should really be mindful. It is not a tiresome approach.

Certainly, it is a tough activity. If you find any difficulty in knowing any stage or know one thing enlightening relating to this website that is essential to share, then you can instantly publish to us by way of comment segment provided under. Williams Heilmann is an app advancement expert, who has been operating at world’s main mobile application growth firm, HTMLPanda. He has passion to experiment and generate about the newest cellular technologies, web-site creating and numerous much more.

He has shared numerous of weblogs as effectively as article content that are enlightening for each and every experienced, who is linked with mobile application and web-site growth market. Social networks: Twitter. Facebook. Linkedin. A New reviews with the top iphone and ios application development manufacturers ios native app development group of ios programs promises to help keep you connected capable to Brunswick app developer is applying technological know-how to improve accessibility for people living with bodily disabilities or mobility issues. Melissa Lunney, CEO of AppDigenous Advancement Inc.

in Fredericton, is performing on a 1st-of-its-type software that would open obtainable doorways wirelessly through a cell phone. Lunney says Doorable would communicate wirelessly with a product installed on door thrust-button mechanisms, getting rid of the require to physically thrust a button or to acquire out a cell phone. Lunney suggests when the person reaches a specified length from the doorway, it is wirelessly prompted to open and keep on being open up right until the man or woman is wholly by means of the doorway. Fredericton metropolis council authorized a 1-12 months pilot job to take a look at the technological innovation at 4 metropolis-owned services, city corridor, the Fredericton General public Library, and two arenas. The demo will be funded by AppDigenous and the organization will search following installing all of the essential tools. ContestsGroup factor Significant Pet a hundred. 9 footerBig Puppy one hundred. 9 Contact InformationVirgin Radio TorontoToronto’s #one Hit Songs StationTHE Hottest ARTISTS, THE NEW Songs YOU Want TO Hear, Linked TO #THE6CHOM ninety seven 7The spirit of rockCHOM 97 seven is THE rock station in Montreal, covering all of rock’s finest hits. CHUM FMToday’s Very best Music104. 5 CHUM FM – Present day Finest Music and Roger and Marilyn in the early moing!CJAY92Calgary’s Most effective Rock CJAY 92CJAY 92 Rocks! Regardless of whether it is really rocking on the air, social media, or in the local community, CJAY is listed here, there and in all places offering Calgary’s Finest Rock, and trying to keep you plugged in to all issues Calgary. App DeveloperThe Tür an Tür and#8211 Digital Factory is a non-profit initiative of a refugee affiliation and the Chair of Business Informatics of the Complex College of Munich with the intention of integration of refugees in society and in the labour industry on the basis of electronic assignments. Integreat (www. integreat-application. de) is the at the moment largest job of Tür an Tür and#8211 Electronic Factory. Integreat is a digital details platform and cellular app for asylum seekers to get nearby information multilingual. In November 2015 Integreat was released in Augsburg and is now readily available in far more than ten metropolitan areas in Germany. The posture to be stuffed is to ensure the balance of the whole platform, in particular of the application. Exclusively, the job description handles the adhering to functions:

Programming and servicing of the application for Android, iOS and Windows

Coordination of builders in phrases of app enhancement

Examination of use and usability via analytics and person studies

Illustration of the application on public situations, for instance, on hackathons

Cooperation and coordination with universities, such as the Technological College of Munich

Diploma in the industry of natural sciences, computer science, enterprise info units or equal qualification

Very good understanding of Java or C#, as very well as expertise in the advancement of the app (Android/iOS/Home windows)

Willingness to discover new technologies (Xamarin)

Fluent German or English spoken and published

Superior individual duty and drive

Potent fascination in the topics migration, integration and intercultural interaction

Knowledge with systems in the field of venture and method management (such as git, Slack) of advantage

The probability to do the job partly remote is availabe.

2.452 visite

Anche le donne russano, eccome…

Sempre più casi al femminile, causati soprattutto dal sovrappeso

L´immagine più tipica, e anche un po´ abusata, della coppia italiana nel letto matrimoniale vede lui che dorme beato russando come un trombone e lei disperata perché non riesce a prendere sonno per il rumore. L´uomo russatore, insomma, la donna vittima. Bene, preparatevi a rivoluzionare le vostre convinzioni. Sì, perché russare non è affatto una prerogativa soltanto maschile. Di più: il numero delle donne russatrici è decisamente in crescita.

Colpa del sovrappeso
Tutto dipende dal dilagare dei problemi di peso, uno dei fattori più decisamente responsabili del russamento. A fotografare la nuova tendenza è Andrea Minetti, otorino del Policlinico di Milano, specialista in medicina del sonno, a margine della presentazione di un nuovo intervento chirurgico messo a punto all´Irccs di via Sforza per cercare di mettere il silenziatore a chi russa.
Secondo Minetti, “il russatore tipo è maschio, ma con la crescente diffusione dei chili di troppo, il problema riguarda anche sempre più donne”. Che però lo vivono ancora come un tabù e tentano di far finta di niente: “Si vergognano di chiedere aiuto e si decidono a rivolgersi a un medico quando la situazione diventa grave”.

I numeri
Il russamento (in gergo medico roncopatia) “riguarda il 24% degli uomini e il 9% delle donne”, spiega Lorenzo Pignataro, direttore dell´Unità operativa di otorinolaringoiatria della Fondazione Cà Granda. Ma i numeri aumentano con l´età: “La prevalenza arriva al 60% tra i maschi over 60 e al 50% fra le donne dopo la menopausa, ma si conta anche un 19,5% di maschi russatori giovani”: quasi uno su 5.
Esistono diversi tipi di russamento: su tutti, il russamento semplice (sonno rumoroso) e le apnee notturne (Osas), vere e proprie interruzioni del respiro, che in forma lieve interessano il 20% degli adulti e possono anche favorire l´insorgenza di malattie cardiovascolari e neurologiche (ipertensione, cardiopatie, endocrinopatie e vasculopatie).

Quanto pesano età e stili di vita
“Il russamento è perlopiù una questione anatomica”, sottolinea Minetti. Il rumore, infatti, è prodotto dalla vibrazione delle pareti mucose delle prime vie aeree, causata dal passaggio forzato dell´aria nei punti in cui questi tessuti si toccano l´uno con l´altro.
Ma al di là della conformazione fisica di una persona, pesano anche altri fattori. Primo fra tutti “l´età, perché invecchiando la muscolatura si fa meno tesa” e quindi, rilasciandosi, anche i tessuti coinvolti nel russamento tendono a toccarsi e a vibrare.
Nemmeno il tempo che passa, però, può essere un alibi sufficiente per il russatore, perché contano anche gli stili di vita. “Per esempio un aumento di peso: ingrassare in poco tempo di 5-10 chili”, avverte lo specialista, “provoca un rammollimento dei tessuti all´origine del russamento”, che anche in questo caso hanno più probabilità di toccarsi e vibrare.
Non solo: “Bere alcol è un altro comportamento a rischio, proprio per l´effetto miorilassante” delle bevande ad alta gradazione. E “sempre per l´azione miorilassante”, conclude Minetti, “anche prendere le gocce per dormire, ad esempio i comuni prodotti a base di benzodiazepine, può favorire il russamento”.

1.622 visite

Adolescenza, tuo figlio vuole il motorino: e ora?

Manuale per genitori: che fare per non deluderlo e tranquillizzare voi stessi

Nel rapporto tra genitori e figli, l’ora del motorino, generalmente  nell’adolescenza,  è un momento clou.

Arrivato alla soglia dell’età,  ogni figlio comincia il tormentone: i più accaniti generalmente cominciano verso i dodici anni a  martellare il genitore, sui 13 anni inizia la fase del conto alla rovescia e poi ai 14, età legale   per poter guidare un ciclomotore, la richiesta è assillante e punta a giovarsi dei due anni precedenti di tormentone.

In ogni caso – chi prima, chi dopo – qualunque ragazzo porrà al genitore di turno la domanda da cento milioni: mi compri il motorino?

È a quel punto che scattano i dubbi, le ritrosie, le perplessità, le reazioni di impulso, i divieti, i ripensamenti. Quasi sempre, la maggior parte di questi atteggiamenti finisce per avere ripercussioni negative nei confronti del carattere del ragazzo. Cosa fare, allora, per non deludere nostro figlio e nello stesso tempo tranquillizzare noi stessi, genitori (giustamente) timorosi?

 

Leggi anche: Come stimolare il talenti dei figli

 

Quanto è responsabile

Partiamo da un presupposto preciso: non esistono regole valide per tutti. Nelle grandi città, per esempio, è evidente che il rischio di incidenti anche gravi è molto più alto rispetto ai piccoli centri. Ma non è solo questo che conta: mamma e papà dovrebbero valutare per bene le capacità e le attitudini del ragazzo, cercando di capire se sia abbastanza responsabile per salire in sella.

 

Leggi anche: I rischi dell’adolescente

4.090 visite

Il pesce azzurro è grasso, eppure non fa ingrassare

Il pesce azzurro è grasso, eppure non fa ingrassare: è’ considerato pesce povero ma contiene sostanze nutrienti e alleate della bilancia. Dall’aringa al pesce spada tutti i modi migliori per gustarlo

Ogni dieta che si rispetti non può prescindere dal pesce azzurro. Tutti i nutrizionisti si raccomandano di mangiarne almeno tre porzioni la settimana per vivere a lungo.

La domanda, a questo punto, è spontanea: ma il pesce fa ingrassare? Ed ecco la buona notizia: no, il pesce non fa ingrassare. E non è tutto: c’è un tipo particolare di pesce che non solo non influisce sulla linea, ma rappresenta addirittura un toccasana per la salute, oltre che influire sull´umore. Si chiama pesce azzurro, una categoria che comprende le sardine, gli sgombri, i salmoni, le trote di lago, il pesce spada, il tonno e tante altre varietà.
Per tanto tempo il pesce azzurro è stato considerato “povero”. In realtà, si tratta di un alimento ricchissimo di sostanze benefiche per l’uomo. Il vantaggio numero uno sta in un tipo di grassi che contiene, di nome “Omega 3”: il loro ruolo è essenziale, perché contribuiscono a formare molte cellule del corpo, comprese quelle cerebrali.

Non solo: proteggono il cuore (mantenendo fluido il sangue ed limitando quindi i rischi di trombosi), tengono a bada la pressione e contrastano la formazione di colesterolo. Altri vantaggi del pesce azzurro? Costa poco, è buonissimo al gusto e versatile in cucina (si presta ad essere cucinato in tanti modi diversi, alla griglia, sulla piastra, ma anche crudo).

 

Leggi anche: Tutto quello che c’è da sapere sul pesce azzurro e che non hai mai osato chiedere

 

Le varietà del pesce azzurro dalla A alla Z
Alcune varietà di pesce azzurro sono note a tutti, altre meno conosciute ma altrettanto ricche di Omega 3. Ecco una mini guida che potrete utilizzare al momento dell’acquisto per tenere d’occhio la percentuale di Omega 3 contenute in ogni pesce, oltre ad alcuni suggerimenti per cucinarli.

Sardina: ha la quantità più alta di Omega 3 dell’intera categoria: 2,6% per 100 g. Cucinatela in forno con pomodoro e origano oppure provate le sarde con la pasta.

Sgombro dell’Atlantico: il contenuto di Omega 3 è pari al 2,5% per 100 g. Cucinatelo in padella con un filo di olio.

Aringa: gli Omega 3 scendono all’1,7%. Vi consigliamo di gustarla su pane tostato.

Trota di lago: gli Omega 3 contenuti in questo pesce sono 1,6% per 100 g. Fatela marinare con olio e limone. Una buona idea per un”sushi mediterraneo”.

Spigola striata: gli Omega 3 sono allo 0,8%. Il modo migliore di consumarla è al cartoccio con aglio e limone.

Tonno: in 100 g c’è lo 0,5% di Omega 3. Provate a cucinarlo in forno con le patate, oppure cucinate il tonno con le verdure.

Gamberi: in questo pesce gli Omega 3 scendono allo 0,3%. Il modo migliore per gustarli? Grigliati o al vapore.

Pesce spada: ha il contenuto più basso di Omega 3, solo lo 0,2%. Cucinatelo in padella con un filo di olio e una spruzzata di limone.

 

Sai riconoscere se il pesce è fresco? Scoprilo con IL TEST

 

1.384 visite

Maccheroni alle melanzane

Maccheroni alle melanzane


Calorie: 330
Maccheroni alle melanzane
  • maccheroni 60 g
  • melanzane 200 g
  • pomodori san marzano 100 g
  • pecorino 5 g
  • olio extravergine di oliva 5 g
  • aglio 1 spicchio
  • basilico
  • sale q.b.

Preparazione

Mettete le melanzane sotto sale, in modo che rilascino l´acqua di vegetazione. Poi tagliatele a piccoli dadi e sistematele in una teglia insieme a olio e aglio. Soffriggete il tutto a fuoco vivace, mescolando spesso. Aggiungete i pomodori e il sale. Lasciate cuocere a fuoco vivo per 15 minuti.
Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata e, una volta pronta, versatela nella padella insieme al sugo; poi amalgamate. Aggiungete una spolverata di pecorino e il basilico e poi servitela calda.
Buon appetito!

1.433 visite

Insalata di peperoni e cipolle

Insalata di peperoni e cipolle


Calorie: 200
Insalata di peperoni e cipolle
  • cipolla piccola, 1
  • peperone piccolo, 1
  • olio 10 g
  • mostarda, 1 cucchiaino
  • aceto q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Preparazione

Mettete a cuocere in forno la cipolla e, quando si sarà  freddata, mettetela in una insalatiera.
Cuocete sulla graticola o in forno il peperone. Una volta cotto, apritelo, toglietevi i semi e la pelle, poi tagliatelo a filetti e aggiungetelo alla cipolla.
Preparate una salsina miscelando l´olio, l´aceto, la mostarda, il sale e il pepe e unitela all´insalata di cipolla e peperone. Buon appetito!

1.287 visite

Tortino di alici e zenzero

Tortino di alici e zenzero


Calorie: 80
Tortino di alici e zenzero
  • 80alici fresche, 150 g
  • broccolo, 150 g
  • aglio, ½ spicchio
  • zenzeero fresco qb
  • olio extravergine di oliva q.b.

*le dosi sono per 1 persona

Preparazione
Pulire le alici e disporle nel senso della lunghezza in un tegame, spegnere il fuoco.
Lessare i broccoli in acqua non salata ridotti in piccole cime. Scolarli, farli raffreddare e ridurli in poltiglia con una forchetta, aggiungere aglio schiacciato e zenzero grattugiato. Sistemare il composto sul fondo di una padella dove è stato fatto scaldare olio extravergine di oliva, quindi coprire i broccoli con i filetti di acciughe appena scottati e far cuocere incoperchiato per un paio di minuti. Completare con l´aggiunta di zenzero, prezzemolo e aggiustare di sale.

(a cura della Dottoressa Sara Farnetti)

1.130 visite

Palline di cocomero e melone al rhum

Palline di cocomero e melone al rhum


Calorie: 105
Palline di cocomero e melone al rhum
  • anguria e melone, 600 g
  • zucchero 70 g
  • rum 30 g
  • cannella
  • vaniglia
  • chiodi di garofano, 3

*le dosi sono per 4 persone

Preparazione
Mettete a bollire sul fuoco 70 g di acqua con 30 g di rhum, 70 g di zucchero, 3 chiodi di garofano e un pezzetto di cannella e di vaniglia per circa 4 minuti. Lasciate raffreddare questo sciroppo, poi versatelo sulle palline di cocomero e anguria che avrete disposto nelle coppette.
Buon appetito!

}