• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero
1.101 visite

Otoplastica

Intervento di chirurgia estetica per le orecchie

chirurgia estetica

PER CHI

Per correggere le orecchie sporgenti, così da ricollocarle in una posizione più corretta e creare una bella linea del padiglione auricolare.

 

L’INTERVENTO

Può essere realizzato in anestesia locale o in anestesia locale con sedazione e non necessita generalmente di ricovero. Viene effettuato anche nei bambini (a partire dai 5-6 anni di età) e in questo caso può essere necessario ricorrere all’anestesia generale. L’intervento consiste nell’asportazione di una piccola ellissi di cute dalla faccia posteriore del padiglione auricolare+ e nel successivo rimodellamento e riposizionamento della cartilagine auricolare. Si fissa la cartilagine nella nuova posizione con alcuni punti. La cicatrice resta nascosta dietro all’orecchio e non è visibile. L’intervento su entrambe le orecchie dura circa due ore.

 

DOPO

Al termine dell’intervento viene realizzata una medicazione compressiva (una specie di turbante), da tenere per alcuni giorni. L’eventuale dolore viene controllato da un analgesico per bocca. I punti vengono tolti dopo circa 10 giorni e prima di allora il paziente non deve lavarsi i capelli. Per circa un mese, di notte si consiglia l’uso di una benda elastica. Si può ricominciare a fare sport, anche intenso, a un mese dall’operazione.

 

QUANTO COSTA

Tra i 3.000 e i 4.000 euro.

 

QUANDO NO

Non ci sono controindicazioni per  questo tipo d’intervento; l’otoplastica non comporta nessun problema né rischio per l’udito.

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}