• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

617 visite

Orgasmo in palestra? Ecco come e perchè a lei succede…

Gli esercizi per provare piacere solo facendo fitness

Leggenda metropolitana o realtà scientifica, l’orgasmo provocato dal semplice esercizio fisico suona abbastanza improbabile. Pensateci un attimo: può essere mai possibile arrivare al piacere sessuale soltanto allenandosi tra spinning e rowing, step e qualunque altra diavoleria di cui oggi i centri fitness sono pieni?
La risposta istintiva sarebbe un “no” e potremmo liquidare la questione fermandoci qui. Invece a occuparsi di questa eventualità si è messo addirittura un pool di ricercatori: Debby Herbenick, co-direttore del Center for Sexual Health Promotion dellA?Indiana University School of Health, Physical Education and Recreation, nonchà autrice di libri e curatrice di rubriche, insieme a J. Dennis Fortenberry, docente affiliato allo stesso istituto dellA?ateneo Usa. I risultati della loro indagine sono stati pubblicati sulla rivista scientifica “Sexual and Relationship Therapy”.

 

 

Lo studio
Gli anglosassoni lo hanno battezzato “coregasm” (dalla fusione dei termini “orgasm” e “core”, con cui ci si riferisce allA?insieme dei muscoli dellA?addome). Il piacere da fitness, infatti, sarebbe fondamentalmente una questione di addominali. Allenarli, nella donna, può avere come effetto collaterale tutto particolare e a sorpresa addirittura un vero e proprio orgasmo.

 

Leggi anche: Come farsi gli addominali in ufficio senza che nessuno se ne accorga

Lo studio non si prefiggeva intenti epidemiologici. LA?obiettivo, cioA?, non era capire quante donne conoscono lA?orgasmo “da palestra” non per sentito dire, ma per averlo provato direttamente. Tuttavia ….(segue)

Tag:
Antonio Napolitano
Redazione Staibene

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}