• Questo sito contribuisce alla audience di il Messaggero

1.935 visite

Orgasmo femminile, come usare le “palline cinesi” per il piacere di”lei”

Il modo in cui usare le palline cinesi è molto semplice. Si mette un po’ di lubrificante sulla punta della prima pallina che poi sarà inserita in vagina scegliendo la posizione più comoda, le due palline devono rimanere dietro al muscolo. Potranno sembrare molto grandi ad un primo sguardo, ma in realtà si inseriscono senza alcun problema. Una volta in piedi le palline potranno cadere a causa della forza di gravità. Per evitare ciA? la donna contrarrà involontariamente il muscolo e in tal modo farà una sorta di “sollevamento pesi” con il suo pavimento pelvico.

Se non riuscirà in questo modo potrà esercitarci da sdraiateaàNel letto in posizione supina tirerà con una mano il cordoncino di estrazione e con la sua muscolatura cercherà di impedire la fuoriuscita delle palline. Si tratta di un impulso dato dalla donna cheà aiuterà a rafforzare il muscolo fino a quando potrà sostenersi senza problemi.

Per quanto tempo devo usarle?àA? preferibile utilizzarle in modo progressivo, quindi iniziare camminando con le palline “addosso” per 15 minuti durante le due prime settimane, per poi passare a 30 minuti. Se il giorno dopo aver allungato i tempi verranno notati dei piccoli fastidi (fitte) sarà sufficienteà riposare un paio di giorno senza utilizzarle per ricominciare a portarle per 15 minuti per una settimana.

Frequenza: possono essere utilizzarle tutti o quasi tutti giorni per 3 o 4 mesi.

 

Leggi anche: Ecco perchè l’orgasmo fa bene alla salute

Tag:
Bruno Costi
direzione staibene.it

I campi con il simbolo * sono obbligatori. Non pubblicheremo il tuo indirizzo email

E' possibile usare questi tags e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

}